Vdo presenta il tachigrafo che riduce tempi e costi

giovedì 24 luglio 2014

Creare facilitazioni telematiche di data management in risposta a esigenze diverse, rivolte a flotte di ogni dimensione e in conformità agli obblighi di legge è uno dei prossimi obiettivi di VDO, marchio del Gruppo Continental.
Le soluzioni proposte dall’azienda permetteranno di scaricare i dati tachigrafici da remoto, localizzare i propri mezzi, pianificare viaggi e percorsi da seguire, comunicare tramite messaggistica con i propri autisti e ricevere, elaborare e valutare i consumi di carburante e altre informazioni tecniche del veicolo.  
Il nuovo tachigrafo DTCO 2.1 Active è in grado di ridurre tempi e costi, sia per i gestori di flotte sia per gli autotrasportatori, collegandosi ad un modulo GPS esterno e registrando i dati sulla posizione del mezzo. Le informazioni, dopo essere state scaricate, possono quindi essere gestite da diversi  sistemi come il TIS-Web.Altri strumenti come il VDO Counter, tachigrafo che consente all’autista di visualizzare in tempo reale le ore di guida e di riposo registrando costantemente i tempi di inattività anche durante il trasporto marittimo o su rotaia, aiuterà a gestire meglio il lavoro. 
“VDO è da sempre promotore di numerosi progetti di ricerca, con l’obiettivo di ampliare gli strumenti tecnici necessari per attivare un nuovo modo di intendere il trasporto. - spiega Lorenzo Ottolina, Responsabile della Divisione TTS Tachographs, Telematics & Services di Continental Automotive -  VDO mette a disposizione tecnologie per rispondere ad esigenze puntuali e sviluppa prodotti definiti “ITS Ready”, cioè integrati in sistemi di trasporto intelligenti”.
Grazie all’unione tecnologica tra VDO e QUALCOMM, partner dell’industria del trasporto per i sistemi di Fleet Management, è stato sviluppato un sistema che, oltre ad essere  innovativo per la gestione della flotta, è in grado di dialogare con il tachigrafo digitale. L’apparato di bordo, OmniExpress, e il portale web FleetVisor rappresentano un’evoluzione nel Fleet Management in termini di funzionalità di analisi dello stile di guida, di verifica delle ore a bordo e di riposo dell’autista.
Lo strumento consente di controllare i costi per ogni singolo veicolo, come il consumo carburante, aggiornare i clienti sui tempi di carico e scarico e monitorare in tempo reale le prestazione di conducenti, veicoli e semirimorchi.Tra le novità c’è anche Drive Time, dispositivo in grado per localizzare in tempo reale i veicoli e monitorare le attività dei conducenti. In questo modo è possibile scaricare facilmente i dati dal tachigrafo digitale in modalità remota, ma anche di gestire conducenti e veicoli attraverso le funzioni di localizzazione e reportistica, visualizzare in tempo reale le ore di guida dei propri autisti e di controllare il rispetto della normativa vigente in materia.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata