Trasporto merci pericolose: la Puglia attiva una centrale di controllo

venerdì 15 marzo 2013

Migliorare la sicurezza della circolazione di merci pericolose nel territorio regionale, mediante la raccolta delle informazioni, il controllo e il tracciamento dei mezzi. Sono questi gli obiettivi della centrale di controllo che sta realizzando la Regione Puglia.
''Avremo - spiega l'assessore regionale alle Infrastrutture e mobilità - il controllo completo sulle merci pericolose che transitano sul territorio pugliese per prevenire i rischi che il trasporto comporta. Cominceremo dai circa 1000 tir che giornalmente circolano sulle strade della regione, ma poi estenderemo la sperimentazione anche ai treni e alle navi''.

Grazie al progetto Tramper i soggetti pubblici e privati coinvolti nel processo avranno uno strumento di supporto alla pianificazione e programmazione territoriale, per gestire dinamicamente i rischi (meteo, traffico, incidenti), informare in tempo reale gli operatori del settore, collaborare con gli enti istituzionalmente preposti nella gestione delle emergenze (incidenti, incendi, ingorghi stradali). Il progetto, realizzato da InnovaPuglia (società controllata dalla Regione Puglia per la programmazione strategica a sostegno dell'innovazione ICT) è co-finanziato dal PON Reti e Mobilità.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata