GNV: due nuove unità per potenziare il comparto merci per la Sicilia

CONDIVIDI

martedì 29 settembre 2020

GNV potenzierà le linee da e per la Sicilia grazie al noleggio delle due navi Forza e Tenacia che entreranno a far parte della flotta della compagnia a partire dal 15 ottobre. Le due unità, costruite rispettivamente nel 2010 e nel 2008, ciascuna con una capacità di circa 2.500 metri lineari e circa 1.000 passeggeri, e una velocità di 23 nodi, sono dotate di scrubber di ultima generazione, in grado di garantire un ridottissimo impatto sull'ambiente.

Il noleggio - sottolinea la compagnia in una nota - fa parte di una serie di investimenti in termini di miglioramento del servizio, incremento della capacità e riduzione dell'impatto ambientale: “Con questi noleggi diamo continuità al potenziamento delle linee per la Sicilia – ha dichiarato Matteo Catani, Ceo di GNV –. Durante il periodo estivo abbiamo noleggiato due unità a supporto del traffico merci: oggi, l'ingresso di Forza e Tenacia sulla linea Genova-Palermo, con un successivo potenziamento anche sulle linee per Napoli e Civitavecchia, siamo in grado di garantire migliori transit time e capacità su tutte le direttrici di collegamento della Sicilia, con un'ulteriore ottimizzazione del network di rotte”.

Un rafforzamento del network che anticipa quanto era già stato pianificato con l’ingresso in flotta nella primavera del 2021 di una unità di nuova costruzione, attualmente in fase di realizzazione presso i Cantieri Visentini.

Tag: gnv, trasporto marittimo

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Porti del Mare Adriatico Meridionale: bilancio positivo nel 2021 per le merci movimentate. In ripresa anche le crociere

Bilancio più che positivo nel 2021 per i porti dell’Autorità del Mare Adriatico Meridionale (AdSPMAM) che chiudono il secondo anno di pandemia con un volume complessivo di...

Porti del Tirreno Centro Settentrionale: dati di traffico 2021 positivi ma il 2022 sarà un altro anno difficile

“Apriamo l’anno con un sano ottimismo, unito alla piena consapevolezza delle questioni che restano sul tappeto, a partire da quelle occupazionali per arrivare a quelle di bilancio, e del...

Stefano Messina confermato presidente di Assarmatori: affrontare la transizione ecologica in modo ragionato e responsabile

“La transizione ecologica, per il settore marittimo ma anche per tutto il mondo del trasporto e della logistica, rischia di essere solo un’operazione mediatica se gli obiettivi non...

AdSP del Mare di Sicilia Orientale: un distretto della cantieristica navale nel Porto di Augusta

L’Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sicilia Orientale è impegnata in un percorso di rilancio e sviluppo della cantieristica navale presso il Porto di Augusta. In...

Sistema portuale del mare Adriatico centrale: nel 2021 merci in crescita rispetto al periodo pre-pandemia

Nel 2021 sono state movimentate nel sistema portuale del mare Adriatico centrale 11,91 milioni di tonnellate di merci. Un risultato superiore ai traffici precedenti al periodo pandemico, che vede in...

Salerno Container Terminal: in crescita i volumi movimentati nel 2021

Salerno Container Terminal (Gruppo Gallozzi) conclude il 2021 con 316.176 teu movimentati, in crescita del 2,06% rispetto al 2020 (309.777 teu). Nonostante uno scenario complessivo ancora soggetto a...

Nuove misure per l’ottenimento e la durata del Green Pass: Confitarma evidenzia criticità per i lavoratori marittimi

“Nel confermare che Confitarma è sempre stata assolutamente favorevole alle misure che il Governo ha adottato per fronteggiare la pandemia, anche quelle prese in questi giorn...

Le nuove sfide della portualità italiana tra servizi, digitalizzazione e transizione ecologica: la Tavola Rotonda di AIDIM e Confitarma

“L’Italia è un Paese Marittimo: crescita, benessere e sviluppo sono legati al mare in modo indissolubile. Inoltre, la tutela dei nostri interessi strategici passa attraverso il...