Renault Trucks: partnership con DHL Express per testare il nuovo Master Z.E.

CONDIVIDI

venerdì 4 settembre 2020

Renault Trucks Italia e DHL Express Italy hanno siglato un accordo per testare il nuovo Master Z.E. in tre città italiane: Milano, Siena e Napoli, dove saranno ben visibili grazie a una livrea bianca e blu, ai loghi ufficiali e all’hashtag #SwitchToElectric, realizzati specificatamente per sancire questa partnership.
Il veicolo 100% elettrico, senza emissioni sonore né inquinanti, sarà testato da DHL Express, in condizioni di utilizzo reale, per un periodo di un mese.

Adatti alle consegne nelle zone a traffico limitato, i tre Renault Trucks Master Z.E. sono equipaggiati con le componenti di sicurezza necessarie per operare nelle aree urbane in totale tranquillità: Segnalatore Acustico Pedone Z.E. e rilevatore dell’angolo cieco laterale.
Permettono di trasportare un volume di merci identico a un mezzo diesel, rispettando l’ambiente, e offrono un’autonomia di 120 km, dopo un tempo di ricarica di 6 ore, in funzione del tipo di presa. I dati relativi al consumo dipendono dall’equipaggiamento, dallo stile di guida e dalle condizioni climatiche e operative.

“Il settore dei trasporti è responsabile del 14% delle emissioni di CO2 in atmosfera e in DHL lavoriamo per compensare e ridurre il nostro impatto sia per il trasporto aereo che su strada – ha sottolineato Nazzarena Franco, amministratore delegato di DHL Express Italy –. La nostra priorità è quella di continuare a sostenere lo sviluppo del business con azioni mirate alla sua sostenibilità, alla cura delle persone e alla gestione delle tematiche ambientali”.

“La partnership con DHL Italia – ha aggiunto Pierre Sirolli, amministratore delegato di Renault Trucks Italia – dimostra la solidità delle relazioni che abbiamo con i nostri clienti e ci avvicina al nostro obiettivo di proporre un veicolo 100% elettrico, silenzioso ed ecologico, per raggiungere in totale relax le zone urbane e a traffico limitato”.

Nel 2008 il Gruppo DPDHL ha lanciato la politica “GO GREEN”, impegnandosi a migliorare del 30% entro il 2020 l’indice di efficienza legato alle emissioni di CO2. L’obiettivo è stato raggiunto nel 2016, pertanto nel marzo 2017 il Gruppo ha aggiornato i propri target di risparmio energetico, annunciando che porterà a zero le proprie emissioni entro il 2050, con obiettivi intermedi da raggiungere entro il 2025.

Nel 2019 DHL Express Italy ha emesso in atmosfera il 75% in meno di CO2 rispetto al 2008, equivalente a 90 milioni di kg di CO2, grazie al rinnovo della flotta di distribuzione effettuato negli ultimi anni e ai miglioramenti di efficienza delle 75 sedi italiane.

 

Tag: renault trucks, camion elettrici, trasporto merci

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

A22: siglato protocollo per un nuovo centro di controllo mezzi pesanti

Organizzare l'attività interforze nel nuovo centro di controllo per mezzi pesanti, in fase di realizzazione a lato della barriera del Brennero, a Vipiteno. A questo scopo è stato...

IBE Bus Driver of the Year: IBE Intermobility and Bus Expo premia gli autisti più bravi

La figura dell'autista è al centro della decima edizione di IBE Intermobility and Bus Expo 2022, che si svolgerà a Rimini dal 12 al 14 ottobre. Con il contest IBE Bus Driver...

Sostenibilità: 27 camion a idrogeno Hyundai XCIENT Fuel Cell entrano nelle flotte di sette aziende tedesche

La Germania punta alla neutralità carbonica. Sette aziende tedesche nel settore della logistica, della produzione e della vendita al dettaglio inseriranno 27 camion a idrogeno Hyundai XCIENT...

Emissioni e trasporti: dall'Ue una consultazione pubblica per compiere scelte informate e più sostenibili

Facilitare la misurazione e il confronto delle prestazioni ambientali delle diverse modalità di trasporto. La Commissione europea ha avviato una consultazione pubblica su un'iniziativa volta a...

Divieti camion Tirolo: chiusura dei percorsi alternativi nelle date del dosaggio

Il Tirolo dispone nuove limitazioni al traffico. Il provvedimento riguarda alcune strade alternative e si collega al sistema di dosaggio già attivo per i mezzi pesanti sulla A12 per...

In Francia parte la sperimentazione con semirimorchi 46 ton che operano nel trasporto combinato

Avviata in Francia la sperimentazione di semirimorchi con oltre 4 assi a 46 tonnellate impegnati in trasporti combinati con ferrovie o vie navigabili.Sono interessati dalla sperimentazione i...

Fondo 500mln autotrasporto: ecco come richiedere il credito d'imposta

Pubblicato sul sito del MIMS il Decreto della Direzione Generale per la sicurezza stradale e l’autotrasporto che definisce le modalità di erogazione del fondo da 496 milioni di euro...

Costi di esercizio fermi a gennaio 2022: Assotir chiede l'intervento del ministro Giovannini

  L'associazione Assotir chiede di procedere alla ripubblicazione dei valori indicativi di riferimento dei costi di esercizio di un’impresa di autotrasporto per conto terzi, "fermi a...