Livorno: ripartire dopo l'emergenza, avviata la cabina di regia città-porto

CONDIVIDI

mercoledì 15 aprile 2020

Livorno ha aperto i lavori della prima riunione della Cabina di regia città-porto sull'emergenza Codiv-19, con lo scopo di monitorare gli effetti che l'emergenza sanitaria sta generando sui traffici portuali e la catena logistica integrata, al fine di rilevare le conseguenze generate sulla tenuta socio economica della città.
La cabina di regia città-porto è promossa dall'Amministrazione Comunale in collaborazione con Adsp MTS e Capitaneria di porto. Alla riunione, presieduta dal sindaco Salvetti e dall'assessora al Porto e Integrazione Porto-Città Barbara Bonciani, che si è tenuta in forma di videoconferenza, hanno partecipato 20 addetti ai lavori dell'ambito portuale, compresi i sindacati.
Tra gli argomenti trattati la crisi del comparto crociere e gli spazi per le merci.

La cabina di regia città-porto si riunirà ogni 10 giorni, subito dopo le riunioni dell'Organismo di partenariato dell'Adsp MTS. Questo proprio nell'ottica di poter monitorare in modo congiunto alle istituzioni portuali e agli stakeholder gli effetti che gli scenari che si vanno delineando producono in termini economici e sociali per la città e favorire strumenti di gestione adeguati al fine di supportare la crisi attuale e poter ripartire una volta che questa sarà finita.

Ad aprire i lavori il sindaco Salvetti, queste le sue parole “La volontà dell'Amministrazione Comunale è di tastare il polso al settore marittimo e portuale attraverso gli operatori, l'Autorità di Sistema e la Capitaneria di Porto. In questo momento le certezze sono poche ed è necessario capire bene i problemi in ambito portuale causati dall'emergenza Covid-19, per poterli affrontare e trovare soluzioni. È questo l'obiettivo della Cabina di Regia. Bisogna farci trovare pronti nel momento in cui entreremo nella fase 2 e l'emergenza inizierà a rientrare”.

“La cabina di regia città - porto intende essere uno strumento di supporto alla gestione dall'emergenza sanitaria da codiv-19 in ambito portuale, per quanto concerne gli effetti economici e sociali generati sulla città - afferma l'assessora al Porto Barbara Bonciani -. Per la città di Livorno il porto costituisce il principale motore di sviluppo, è chiaro quindi che in un momento di crisi come quello che stiamo vivendo è necessario che città e istituzioni portuali monitorino congiuntamente giorno per giorno gli scenari che si vanno a delineare e mettano in pratica azioni di supporto alla crisi, ognuno per le proprie competenze. Ciò che preoccupa di più è sicuramente la crisi del settore crociere per l'importanza che il comparto e il suo indotto assume in termini di tenuta sociale per la città. A questa si sommano altre preoccupazioni, per fare un esempio semplice: oggi la produzione delle auto nei paesi asiatici è ripresa, ma le concessionarie sono chiuse. Questo significa che le auto continuano ad arrivare al porto di Livorno, ma non vengono consegnate e hanno bisogno di nuovi spazi per lo stoccaggio. Se questi spazi non si trovano, le navi scaleranno altri porti e perderemo lavoro".

Tag: porto di livorno

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Pnrr e fondo complementare: 143 milioni per i porti toscani

Saranno più di 140 i milioni per i porti toscani. È quanto è stato deciso a seguito della Conferenza Stato-Regioni che si è occupata della ripartizione del fondo...

Le soluzioni di Federagenti per i porti di Livorno e Piombino

Un forte legame tra ogni città e il suo porto aiuta a garantire lo sviluppo e la crescita di entrambi: è quanto asserito a più riprese dal Presidente di Federagenti, Alessandro...

Porti toscani: primi segnali di ripresa a Livorno; ancora in difficoltà Piombino

Il porto di Livorno mostra segni di ripresa dopo gli effetti della pandemia sui traffici commerciali nel 2020: nel primo trimestre 2021, secondo i dati dell'Autorità di sistema dell'Alto...

Porto di Livorno: Mercitalia Shunting & Terminal gestirà lo spostamento merci per 5 anni

Gli spostamenti merci nel porto di Livorno e i movimenti dai binari di corsa ai binari di presa in consegna degli impianti di Livorno Calambrone e Livorno Darsena saranno gestiti dal Gruppo FS...

Porto di Livorno: nel primo trimestre 2021 sdoganate in mare 24 mila tonnellate di merci

La procedura di 'sdoganamento in mare' al porto di Livorno si sta consolidando. Gli elementi del suo successo, ha spiegato una nota dell'Adm - sono la tempestività e la fruibilità...

Livorno: un nuovo piano di formazione professionale per l'AdSP

L'Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale è una delle prime Adsp a dotarsi di un piano operativo di intervento per il lavoro portuale, finalizzato alla formazione...

Toscana: covid-19, tamponi gratuiti per chi transita nei porti e nelle stazioni

I viaggiatori in arrivo e in partenza dalla Toscana, residenti o meno nella regione, potranno effettuare test tamponi molecolari, gratuiti e su base volontaria. Lo dispone un'ordinanza del presidente...

Il progetto 5G port of the future del Porto di Livorno premiato per la sostenibilità

Un riconoscimento assegnato per i risultati raggiunti in termini di sostenibilità, di aumento di efficienza e di riduzione dell'impatto ambientale delle operazioni di logistica all'interno del...