Agrigento: la Polstrada rileva impianti antinquinamento irregolari. Multe per i camionisti

CONDIVIDI

mercoledì 20 novembre 2019

Manomissioni all'impianto antinquinamento dei veicoli pesanti. Nell'ultimo mese sono ben 15 i casi accertati e sanzionati dagli agenti della sezione Polizia Stradale nella provincia di Agrigento.

L'impianto antinquinamento risulta manomesso con illecita installazione di un dispositivo elettronico di emulazione che consente al proprietario del veicolo di eludere la normativa europea, risparmiando sul costo dell'additivo Adblue, idoneo a limitare al massimo le emissioni di biossido d'azoto del motori diesel.

Il mezzo pesante per poter nuovamente circolare deve essere sottoposto a visita di revisione presso la Motorizzazione Civile, dopo il ripristino della regolarità dell'impianto antinquinamento.

"Ricordiamo che all'apparenza i veicoli rispettano la normativa vigente, ma di fatto questa viene totalmente elusa in quanto, tramite la centralina elettronica abusivamente apposta, viene inibito il funzionamento di miscelazione dell'additivo AdBlue, oggi obbligatorio, provocando emissioni dei gas di scarico ben oltre la soglia consentita a livello europeo - dice la Questura di Agrigento - A seguito del ritrovamento dei vari congegni, diversi tra loro ma tutti adeguati alla finalità di cui sopra, i vari conducenti sono stati sanzionati per le violazioni di cui all'art. 78 del Codice della Strada (alterazione delle caratteristiche tecniche costruttive del veicolo) di cui all'art.71 (emissioni inquinanti non conformi) di cui all'art.79 (inefficienza del dispositivo diagnostico di bordo del veicolo), per un totale di circa 600 euro. Il dispositivo elettronico viene di volta in volta rimosso e sequestrato, mentre la carta di circolazione del veicolo viene ritirata".

Tag: polizia stradale, inquinamento, multe

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Logistica sostenibile: Amazon lancia 4 hub di micromobilità a Milano, Napoli, Genova e Bologna

Supportare le consegne dell’ultimo miglio in ottica di sostenibilità, per migliorare la qualità dell’aria e alleviare la congestione del traffico ma anche per ridurre...

Roma: nuove limitazioni nella Ztl Fascia Verde, stop ai veicoli più inquinanti

Nuovi provvedimenti contro l'inquinamento a Roma. La Giunta ha approvato una delibera relativa alla ZTL Fascia Verde, con nuove misure di limitazione permanenti, programmate ed emergenziali per...

Ue, con la classificazione Euro 7 nuova stretta sulle emissioni di auto e camion

L'Ue ha presentato una proposta che definisce nuovi standard per le emissioni inquinanti dei veicoli a motore con l'introduzione della classificazione Euro 7. Il provvedimento...

Regioni bacino padano: divieto di circolazione anche per euro 4 diesel, ecco una sintesi della situazione

Le quattro Regioni della Pianura Padana - Lombardia, Piemonte, Veneto, Emilia Romagna - vietano la circolazione dei veicoli più inquinanti, in via prioritaria nei Comuni con popolazione...

Truck and Bus: controllati 6.388 mezzi pesanti e 525 autobus, contestate 4.190 violazioni

Si è appena concluso il nuovo appuntamento dell’anno di Truck and Bus, l’attività di Roadpol dedicata ai controlli mirati sui mezzi pesanti che viaggiano nelle strade...

Truck and Bus: dal 13 al 19 giugno controlli mirati sui mezzi pesanti

Dal 13 al 19 giugno si svolgerà la nuova edizione di Truck and Bus, la campagna Roadpol di controlli mirati sui mezzi pesanti che viaggiano sulle strade europee.Per tutta la settimana, sulla...

Approvata la legge Salvamare: i pescatori potranno portare a terra la plastica recuperata con le reti

Giornata storica per il mare: Marevivo e Federazione del Mare, insieme ad Assonave, Assoporti, Confindustria Nautica, Confitarma, Federpesca, Lega Navale, Lega Italiana Vela, Stazione Zoologica Anton...

Marevivo: "Anche Papa Francesco a favore della biodiversità". Rilanciata la petizione per la legge Salvamare

“Buttare via la plastica al mare è criminale, questo uccide la terra. Dobbiamo tutelare la biodiversità, dobbiamo prenderci cura del Creato”. Lo ha detto Papa...