Trasporti eccezionali: divieti su alcune autostrade di Genova, l'allarme di Trasportounito

CONDIVIDI

giovedì 11 luglio 2019

Divieti per i trasporti eccezionali sulle autostrade genovesi. Da ieri è scattato il divieto di transito per i mezzi con massa superiore alle 44 tonnellate su alcune tratte del nodo genovese per interventi di manutenzione sui viadotti. In particolare, le interdizioni, al momento a tempo indeterminato, riguardano la A-26 (Voltri-Gravellona Toce) nel segmento tra Masone e Ovada (con una deroga di quattro ore nella notte tra sabato e domenica), e in quello tra Alessandria Sud e l'allacciamento con la A-7 (Genova-MIlano), nonchè il tratto della A-10 (Genova-Savona) tra Celle Ligure e l'allacciamento con la A-6 (Savona-Torino). In seria difficoltà i trasporti da e per il porto di Genova, primo scalo italiano. Problemi anche agli approdi di La spezia e Savona-Vado.

“Danni enormi per i porti liguri e i terminal genovesi. Centinaia di posti di lavoro a rischio - scrive l'associazione Trasportounito - Da ieri Società Autostrade ha di fatto messo al bando i trasporti eccezionali e quindi il transito di tutti i carichi indispensabili, ad esempio per il settore dell’impiantistica, sul primo tronco Genova, di fatto paralizzando l’attività dei terminal portuali liguri in questo settore di importanza strategica.

Trasportounito precisa che "la decisione sia stata assunta unilateralmente senza preavviso da Società Autostrade e preclude in modo totale la possibilità di movimentare da e per il porto di Genova, nonché sulla direttrice ovest da e per il porto di Vado e anche verso La Spezia, cargo project, ovvero carichi di vitale importanza per l’intero tessuto economico del paese e per i porti liguri. Per le imprese di trasporti eccezionali, note per la loro professionalità e la qualificazione delle loro risorse umane altamente qualificate, si prospetta quindi un black out totale e l’impossibilità di soddisfare le richieste di trasporto della clientela".

"I danni saranno incalcolabili - sottolinea Trasportounito - in particolare per il porto di Genova condannato a rinunciare a favore di altri scali concorrenti a una quota importantissima di traffico, in un momento in cui faticosamente sta cercando di recuperare il terreno perso post crollo del Ponte Morandi". 

“Si parla - denuncia Salvatore De Caro, Presidente di Trasportounito Genova - di perdere traffici merce storici per i nostri porti, indotto logistico e industriale ligure, oltre che centinaia di posti di lavoro a rischio e decine di aziende che potrebbero essere condannate al fallimento. Senza parlare poi delle conseguenze disastrose sull’attività dei terminal genovesi”.
Sono già numerose le aziende di trasporti eccezionali che stanno negando le quotazioni sul porto di Genova per evitare ulteriori sorprese derivanti da divieti improvvisi con già permessi in essere e mezzi e personale su strada.

Tag: porto di genova

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Protesta Green pass: al porto di Genova proseguono le manifestazioni

Quinta giornata consecutiva per la protesta no Green pass davanti ai varchi del porto di Genova. Il blocco con presidio davanti all'accesso di ponte Etiopia è ancora presente, ma la...

Green Pass autotrasporto: la situazione al 18 ottobre

La protesta contro il Green pass in alcuni scali italiani (qui il nostro ultimo aggiornamento) ha avuto a Trieste un primo epilogo, oggi, con lo sgombero da parte delle forze dell'ordine dei...

Green Pass autotrasporto: aggiornamento della situazione alle 16 del 18 ottobre

Il blocco dei manifestanti no green pass al varco portuale 'Albertazzi' di Genova, che conduce sia a uno scalo mercantile che al terminal traghetti, non è più presente. (Qui il nostro...

Obbligo Green pass: a Trieste presidio dei lavoratori. Fedriga: il porto funziona

I primi riscontri parlano di oltre duemila persone radunate davanti al Varco 4 del Porto di Trieste, luogo di ritrovo della manifestazione annunciata dal Coordinamento dei lavoratori portuali di...

Aspi: accordo con il Mims per 13,6 miliardi di investimenti sulla rete autostradale

Il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (Mims) e Autostrade per l'Italia SpA (Aspi) hanno sottoscritto un Accordo con cui, a seguito del crollo del Ponte Morandi, si...

Caos a Genova: ancora lunghe code per i tir. Le proposte di Spediporto per agevolare l’autotrasporto

  L’annoso problema del congestionamento dei terminal e della viabilità portuale di Genova, aggravato nelle ultime ore a causa di alcuni scioperi in corso, è nuovamente al...

Code al porto di Genova: Trasportounito chiede l'intervento dell'Autorità portuale

I disagi per l'autotrasporto derivanti dalle code ai varchi dei terminal portuali continuano a destare preoccupazione nel mondo delle associazioni del settore. In un comunicato Giuseppe Tagnochett...

Porto di Genova: aggiudicati interventi per 80 milioni nell’ambito del Programma straordinario

Sono stati aggiudicati tre appalti integrati complessi relativi ad altrettante opere del Programma straordinario degli interventi per la ripresa del porto di Genova. A comunicarlo in una nota...