Futuro caccia franco-tedesco: assegnato il primo contratto

giovedì 7 febbraio 2019 10:46:01

Passo avanti per il programma FCAS (Future Combat Air System), l’aereo europeo da combattimento di nuova generazione destinato a sostituire gli Eurofighter e i Rafale. Francia e Germania hanno infatti assegnato il primo contratto – Joint Concept Study (JCS) – a Dassault Aviation e Airbus. L’annuncio è arrivato dal ministro francese della Difesa Florence Parly, e dalla sua controparte tedesca, Ursula von der Leyen, che hanno fatto sapere che la data di inizio dello studio, di durata biennale, sarà il 20 febbraio 2019. Obiettivo dello studio è quello di concettualizzare le diverse capacità del sistema e di aprire la strada per la futura progettazione e industrializzazione, con una full operational capability stimata entro il 2040. Lo studio preparerà e avvierà i programmi dimostrativi per il lancio al Paris Air Show nel giugno 2019. L’accordo avrebbe un valore di 65 milioni di euro che verrebbero pagati al 50% da ciascuna nazione.
“Questo nuovo passo è la pietra miliare per garantire l’autonomia strategica europea di domani – ha commentato Eric Trappier, chairman e ceo di Dassault Aviation -. Noi, come Dassault Aviation, mobiliteremo le nostre competenze come integratori di sistemi per soddisfare i requisiti delle Nazioni e per mantenere il nostro continente come leader di livello mondiale nel campo cruciale degli Air Combat Systems”.
“FCAS è uno dei più ambiziosi programmi di difesa europei del secolo – ha aggiunto Dirk Hoke, ceo di Airbus Defence and Space -. Con la firma del contratto stiamo finalmente mettendo in moto questo programma ad alta tecnologia. Entrambe le aziende sono impegnate a fornire le migliori soluzioni alle nostre Nazioni per quanto riguarda il New Generation Fighter, nonché i sistemi che lo accompagnano. Siamo davvero entusiasti di aver ricevuto questa opportunità e apprezziamo la fiducia riposta in entrambe le nostre società”. Il Future Comba Air System sarà
un “sistema di sistemi” comprendente droni, connettività e comunicazioni protette; consisterà in un caccia di nuova generazione con equipaggio, dotato di un insieme di armi nuove e potenziate, nonché un set di sistemi remoti (Remote Carriers) collegati da un Combat Cloud e dal suo ecosistema, incorporati in un sistema dei sistemi.


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi gli altri articoli della categoria: Focus

Altri articoli della stessa categoria

Il polso tra le nuvole

mercoledì 3 luglio 2019 18:11:02
I primi esemplari di orologi da polso destinati alla navigazione aerea fecero la loro comparsa tra gli Anni 20 e 30. Nelle azioni militari venivano infatti...

Fiumicino premiato per il secondo anno come miglior aeroporto europeo

giovedì 27 giugno 2019 12:26:48
Anche quest’anno l’aeroporto di Fiumicino si è aggiudicato il premio di migliore aeroporto in Europa tra gli scali più grandi, ovvero...

Leonardo: ecco il nuovo Falco Xplorer

martedì 18 giugno 2019 10:13:24
Leonardo cresce nel settore dei velivoli a pilotaggio remoto. Nel corso del salone aerospaziale di Parigi, la società ha presentato infatti il nuovo...

Le Bourget: svelati i modelli del Future Combat Air System

lunedì 17 giugno 2019 15:27:22
Sono stati Eric Trappier, presidente e ceo di Dassault Aviation, e Dirk Hoke, ceo di Airbus Defence and Space, a presentare nel corso di un evento al salone...

Leonardo: altri tredici M-345 per l’Aeronautica Militare

giovedì 13 giugno 2019 14:25:49
Leonardo ha firmato con la Direzione Armamenti Aeronautici e per l’Aeronavigabilità del Ministero della Difesa il contratto relativo alla...