Al Biogas Italy 2018 l’esperienza Iveco nel campo delle trazioni alternative

CONDIVIDI

lunedì 19 febbraio 2018

Si è svolto anche quest’anno a Roma nei giorni 14 e il 15 febbraio Biogas Italy, il summit del biogas e del biometano: “Back to Earth - The agricultural revolution to stop climate change”. Il Consorzio Italiano Biogas (CIB) ha scelto di riprendere come tema conduttore l'idea della rivoluzione agricola, argomento già analizzato nelle precedenti edizioni, finalizzandola questa volta alla lotta al cambiamento climatico. L’evento è stato un’importante opportunità per discutere di fronte ai più importanti stakeholder europei e nazionali del potenziale del gas naturale come fonte rinnovabile per l’autotrazione e, in particolare, del biometano e del suo ruolo nella decarbonizzazione nel settore dei trasporti.

Iveco è stato coinvolto come partner dell’evento, dove ha illustrato la sua vision globale, di unico costruttore che offre una gamma completa di modelli metano – dai veicoli commerciali leggeri ai camion heavy-duty per le missioni a lungo raggio, fino agli autobus.
I veicoli Iveco predisposti per il funzionamento a biometano rappresentano un elemento chiave di un'economia circolare in risposta alla richiesta di un'azione immediata contro i cambiamenti climatici e l’esigenza di migliorare la qualità dell’aria nei centri urbani. Il biometano può essere prodotto localmente attraverso un processo che genera sottoprodotti di valore, come la bio-CO2 per le unità refrigerate e il bio-fertilizzante, impiegabile nel settore agricolo.

Lo sviluppo delle alimentazioni alternative, in particolare di LNG e BIO-LNG, per Iveco passa anche attraverso la partecipazione a progetti europei, quali Connect2LNG, finanziato al 50% dalla Commissione europea, che mira a promuovere l'utilizzo del carburante GNL nel settore dei trasporti e, nello specifico, per le missioni a lunga percorrenza sui corridoi europei.

In questo contesto Iveco è pronto a rispondere con la sua gamma completa di veicoli alimentati a gas naturale: nel segmento dei veicoli commerciali leggeri, in particolare, la nuova famiglia DAILY BLUE POWER, (composta da Daily Euro 6 RDE 2020 Ready, Daily Hi-Matic Natural Power, Daily Electric) presentata lo scorso autunno, si fa in tre per aprire la strada ad un nuovo concetto di trasporto senza limiti, in grado di liberare gli operatori dalle restrizioni del traffico e limiti di accesso di veicoli ai centri cittadini, grazie alla combinazione vincente di tecnologia, emissioni ed impatto ambientale ridotti, elevate prestazioni ed efficienza, che gli sono valsi il premio International Van of the Year 2018. L’alimentazione alternativa, e in particolare a biometano, rappresenta una soluzione idonea per la distribuzione al dettaglio delle merci in ambito urbano, sia perché garantisce l’abbattimento delle emissioni inquinanti, sia perché garantisce la massima silenziosità di esercizio.
L’Eurocargo è il camion che piace alla città, potenziato in efficienza, manovrabilità e sostenibilità e quindi ancora più adatto alle missioni urbane contemporanee: può essere allestito con un set di bombole per una capienza complessiva fino a 900 lt di carburante e un’autonomia superiore ai 600 km.

La gamma dei veicoli pesanti è rappresentata dal Nuovo Stralis NP 460, nominato Low Carbon Truck of the Year in occasione dei Commercial Fleet Awards 2017, ricevendo il più prestigioso premio per la sostenibilità del Regno Unito: 460 cv, il camion è dotato di cambio automatizzato di ultima generazione e delle migliori tecnologie e servizi Iveco dedicati all'efficienza dei consumi su strada, per ridurre il consumo di carburante fino al 15% e il Costo Totale di Esercizio (TCO) fino al 9% rispetto ai camion diesel: una soluzione tecnologicamente sostenibile rispetto alle alimentazioni convenzionali per le missioni che richiedono elevate autonomie, alte performance di potenza e coppia e contenimento dei costi operativi.

Anche nell’ambito del Trasporto Pubblico Locale (TPL), Iveco, con il brand Iveco Bus, è il player di riferimento per gli autobus ad alimentazione CNG, per i servizi urbani, suburbani ed extraurbani, che presentano il vantaggio di garantire elevate performance ambientali, ad un costo di investimento e di manutenzione compatibile con le attuali esigenze di sostenibilità dei costi delle aziende TPL italiane.
Con l’ultimo nato, il Crossway LE Natural Power, Iveco Bus espande ulteriormente la sua gamma di veicoli a trazione alternativa: con i serbatoi di gas integrati nel tetto, il Low Entry Natural Power risulta essere il veicolo con l’altezza più ridotta della categoria, ideale per percorrere qualsiasi tipo di strada, anche con passaggi ad altezza limitata. Con il Crossway LE Natural Power, inoltre, Iveco Bus ha ricevuto il “Sustainable Bus Award 2018” nella categoria “Intercity” a titolo di riconoscimento delle sue caratteristiche: design intelligente (che integra efficacemente i serbatoi sul tetto), grande autonomia (fino a 500 km) e prestazioni del motore FPT Industrial Cursor 9.

Tag: iveco bus, veicoli commerciali, LNG

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Turchia: Ford Otosan lancia il nuovo due ruote elettrico Rakun

La joint venture Ford Otosan, società di produzione automobilistica con sede in Turchia, proprietà in pari quota di Ford Motor Company e Koç Holding, ha presentato venerdì...

Costa Toscana: a marzo prima crociera per la nuova nave alimentata a Lng

Costa Crociere ha preso oggi in consegna, nel cantiere Meyer di Turku (Finlandia), Costa Toscana, nuova nave della flotta alimentata a gas naturale liquefatto (Lng), la tecnologia attualmente...

Mercato veicoli commerciali: a ottobre calo del 19,1% sul 2020 e del 12% rispetto al 2019

A ottobre, secondo le stime del Centro Studi e Statistiche UNRAE, si è registrata una pesante caduta del mercato dei veicoli commerciali. Sono stati immatricolati 15.130 veicoli, pari a un...

Noleggio veicoli senza conducenti: in arrivo regole più flessibili dall'Ue

Le restrizioni sull'uso di furgoni o camion senza conducenti noleggiati da un altro Paese dell'Ue saranno allentate. Lo hanno concordato i negoziatori del Parlamento Ue e del...

Carenza semiconduttori, la filiera automotive chiede di prorogare le scadenze per il credito d'imposta beni strumentali

La grave carenza su scala globale di materie prime – in particolare di semiconduttori – sta incidendo anche sulle consegne dei veicoli industriali, beni strumentali d’impresa per il...

Porto di Ravenna: prima stazione di servizio galleggiante per le navi alimentate a gas naturale

Presentato a Ravenna dal gruppo Panfido, in collaborazione con l’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico settentrionale, il primo impianto integrato per approvvigionare le grandi...

Unrae: mercato dei veicoli commerciali in chiaroscuro a settembre

“I dati dello scorso mese di settembre da un lato testimoniano l’efficacia degli incentivi varati con il Decreto Sostegni-bis, che hanno dato un reale impulso al mercato dei veicoli...

Turchia: crescita del 13,1% per il mercato automobilistico e dei veicoli commerciali leggeri

Secondo un rapporto di un gruppo industriale dello scorso 4 ottobre, le vendite di autovetture e veicoli commerciali leggeri in Turchia hanno registrato un aumento del 13,1% su base annua nei primi...