Mobilità condivisa: Share'ngo lancia i buoni corsa per le aziende

CONDIVIDI

martedì 18 aprile 2017

Saranno le «destinazioni», ossia gli esercizi commerciali che offrono prodotti e servizi a pagare con sempre maggiore frequenza il costo dell’auto in car sharing. Share’ngo, operatore italiano di car sharing elettrico, dopo le prime e positive esperienze con Carrefour Express e Carrefour Market a Milano, ha reso noto che renderà disponibili alle aziende di cui è diventata "Mobility partner" i nuovi buoni corsa da 30 e 45 minuti su un portale dedicato e realizzato con Amilon.

Una volta acquistati i buoni corsa, i retail partner di Sharen’go potranno darli gratuitamente ai propri clienti e in questo caso l’offerta sarà comunicata sui computer di bordo delle auto Share’ngo e sulleAPP di prenotazione, oppure offrirli ai loro clienti e visitatori con un prezzo massimo suggerito rispettivamente di 6 e 9 euro (0,20 €/m).

Uno sconto del 30% sulla tariffa base che contribuirà a generare visite, ingressi in negozio, partecipazione ad eventi o acquisti, con un servizio di mobilità accessibile e a emissioni zero. Questa dei Buoni Corsa è solo una delle tre prime innovazioni portate dal nuovo progetto di "Intelligent Seed" per una mobilità fully environment compliant che vinca sulla mobilità privata nelle grandi città e contribuisca a renderle sempre più smart. Il secondo annuncio è l’avvio della commercializzazione su tutti i portali di Amilon delle nuove gift e Voucher Card rese disponibili in tagli diversi (60, 120 e 180 minuti per le Gift Card con iscrizione e 100, 200 e 500 minuti per le Voucher Card).

"Regalare minuti corsa e invitare a sperimentare la mobilità sostenibile è forse il regalo più intelligente che possiamo fare oggi ai nostri figli, parenti ed amici – ha dichiarato il Direttore Marketing di Share’ngo Luca Mortara – ma anche una modalità semplice per diventare non solo protagonisti ma evangelisti della mobilità urbana sostenibile, un’attitudine già condivisa da migliaia di clienti Share’ngo che oggi hanno uno strumento semplicissimo".

Il terzo annuncio riguarda invece direttamente le aziende che dai primi di maggio potranno acquistare, sia direttamente da Amilon che attraverso le più importanti welfare agencies italiane, i welfare voucher di Share’ngo nei tagli che vorranno (da 300 minuti in su) e con facilities efficienti di distribuzione digitale dei voucher a dipendenti e collaboratori via email, siti intranet e portali dedicati ai propri programmi Incentive.

"Grazie alla defiscalizzazione di questi voucher introdotta con la Legge di Stabilità dello scorso anno – ha dichiarato Andrea Verri, Amministratore Delegato di Amilon che serve tutte le principali welfareagencies italiane - il bonus mobilità da noi offerto con Share’ngo può produrre importanti risparmi allea ziende e impegnarle nello sviluppo della mobilità condivisa sostenibile, superando pratiche che non aiutano il cambiamento come i buoni benzina, i servizi navetta e il rimborso chilometrico".

L’offerta alle aziende di Share'ngo non si limita ai welfare voucher ma si integra con le convenzioni per l’iscrizione agevolata dei propri dipendenti e collaboratori e la possibilità per le aziende di creare un business account con autorizzazione selettiva dei driver autorizzati, che avranno un doppio pin per utilizzare le auto Share’ngo sia per l’azienda, con fatturazione mensile all’azienda, che privatamente, con pagamento del servizio sulla propria carta di credito privata. I nuovi Business Account di Share’ngo saranno presentati a Roma nella seconda metà di maggio.

Tag: bonus mobilità, car sharing

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

In arrivo bonus trasporti da 60 euro: ecco chi ne ha diritto e come richiederlo

Sostenere le persone economicamente più fragili e incentivare l’uso dei mezzi pubblici. Con questo obiettivo, da settembre, gli utenti del trasporto pubblico potranno richiedere un bonus...

Crisi del trasporto pubblico, crescono biciclette e monopattini: il rapporto MobilitAria 2022

Continua a crescere la ciclabilità e il monopattino in sharing è protagonista di un vero e proprio boom, mentre prosegue la crisi del trasporto collettivo; l’auto privata resta...

Car Sharing: Free2move si rafforza in Europa con l’acquisto di Share Now

In una società caratterizzata da esigenze di mobilità sempre più stringenti, dove gli utenti cercano di ottimizzare ogni minuto, spostare un cliente è una grande...

Il car sharing elettrico arriva in Italia: a Milano le 500e di SHARE NOW

Arriva anche in Italia il car sharing full-electric a flusso libero grazie ai veicoli SHARE NOW: si tratta di 100 Fiat 500e Business Launch Edition che verranno inserite nella flotta di Milano. Al...

Mobilità a noleggio e in sharing: la crisi dei chip auto e le scelte politiche rallentano la ripresa

La crisi dei chip auto e le scelte politiche stanno rallentando i flussi di immatricolazione e la ripresa della mobilità a noleggio e in sharing nel nostro Paese, già duramente colpita...

Sharing mobility, la situazione in Italia: Milano guida la classifica

Come procede lo sviluppo della sharing mobility nel nostro Paese? La riposta l'ha fornita l'Osservatorio nazionale sulla sharing mobility nel suo 5° Rapporto. Il capoluogo lombardo risulta essere...

Accordo Enjoy-Itabus: verso una mobilità sempre più integrata e sostenibile

Enjoy e Itabus insieme per una mobilità sempre più integrata e sostenibile, che mira a decongestionare il traffico urbano riducendo l’utilizzo dei mezzi privati in circolazione....

Car sharing ancora in calo: le proposte di Aniasa per rilanciare il settore

I primi 7 mesi del 2021, nonostante la ripresa della circolazione e di una vita che torna alla normalità dopo il periodo peggiore della pandemia, non sono stati positivi per il car sharing. Il...