Anita: Thomas Baumgartner designato alla presidenza per il prossimo quadriennio

CONDIVIDI

giovedì 30 marzo 2017

Thomas Baumgartner è stato nominato dal Consiglio generale di Anita (Associazione Nazionale Imprese Trasporti Automobilistici), presidente designato per il prossimo quadriennio. Nella prossima riunione del Consiglio il presidente designato presenterà gli indirizzi generali per il proprio mandato, il programma di attività e la nuova “squadra” dei vicepresidenti. L’elezione vera e propria del presidente avverrà in occasione dell’assemblea generale che si terrà a Venezia nel mese di giugno.

Thomas Baumgartner, attualmente presidente di Anita, durante lo scorso triennio ha condotto l’associazione perseguendo alcune politiche caratterizzanti come l’attenzione per l’ambiente, la valorizzazione delle imprese italiane, l’abbassamento del costo del lavoro per riacquisire la competitività sui mercati esteri, la promozione del trasporto intermodale.

“Sono onorato di ricevere questa investitura che per me costituisce un rinnovo di fiducia e un riconoscimento nei confronti del lavoro svolto negli ultimi tre anni – ha dichiarato Thomas Baumgartner al termine della riunione – il risultato di oggi non è un traguardo ma un nuovo punto di partenza, uno stimolo per continuare a rappresentare le imprese di Anita”.

Baumgartner è presidente della Fercam, azienda con sede a Bolzano, nata nel 1949 venne poi rilevata dal padre nel 1963. L’espansione dell’azienda è stata progressiva nel tempo anche grazie all’acquisizione di altre società operanti nel settore dei trasporti su gomma e nel corso degli anni ha sviluppato con successo il concetto dell'integrazione tra strada e ferrovia.

L’internazionalizzazione e le diverse acquisizioni aziendali hanno fatto della Fercam, che ancora oggi vanta una direzione familiare, un operatore unico multi-specializzato con numerose filiali in Italia e in Europa con una fitta rete di partner a livello mondiale.

Tag: anita, trasporto intermodale

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Un'autostrada digitale per il Brennero: Anita, il sistema prenotativo avrebbe conseguenze nefaste

Un'autostrada digitalizzata per controllare il volume di traffico sull’asse del Brennero. Il progetto sarà presentato nelle prossime settimane dal governatore altotesino Arno...

Gts Rail: da febbraio nuova tratta Brindisi-Bologna. Con la novità di tariffe last minute

Dal prossimo 5 febbraio l’operatore intermodale ferroviario Gts Rail opererà la nuova tratta Brindisi-Jesi-Bologna. La nuova linea andrà ad affiancare l’ormai consolidata...

Camion, divieti di circolazione 2022 in Ue: ecco i primi calendari disponibili

L'associazione Anita sta pubblicando i calendari dei divieti di circolazione per i veicoli pesanti nella Ue e in Paesi non-UE per l’anno 2022. In particolare, i calendari disponibili fin...

Decreto flussi 2021 per autisti non comunitari: 20mila ingressi per l’autotrasporto, domande dal 27 gennaio

Confermata anche per il 2021 una quota di ingressi per l’impiego di cittadini non comunitari per motivi di lavoro subordinato non stagionale per i settori dell’autotrasporto merci per...

Modificata la disciplina per i trasporti eccezionali

Ripristinata la normativa sul trasporto eccezionale di blocchi di pietra naturale, di elementi prefabbricati compositi e apparecchiature industriali complesse per l’edilizia, di prodotti...

CLdN Cargo sbarca in Italia: una nuova sede nel centro di Milano per ampliare i mercati del Made in Italy

CLdN Cargo è pronta a investire nel mercato Italiano. L’operatore logistico internazionale ha siglato un accordo di rappresentanza con la neo costituita Macama srl che...

Divieti Brennero: l’IRU e 12 associazioni europee chiedono l’intervento dell'Ue

I provvedimenti austriaci che impongono il contingentamento dei mezzi pesanti nel corridoio del Brennero continuano a mettere in difficoltà il comparto trasporto...

Autotrasporto: carenza autisti e formazione al centro dell'assemblea annuale Anita

"Oggi mancano più di 17mila autisti di mezzi pesanti in Italia e circa 45mila in Europa. Preoccupa la carenza di manodopera, in primis i nostri autisti e conducenti dei nostri mezzi". Lo ha...