Trasporti internazionali: ecco le scadenze per le autorizzazioni per il 2017

CONDIVIDI

giovedì 15 settembre 2016

Il prossimo 30 settembre è l'ultimo giorno utile per richiedere al Ministero dei Trasporti il rinnovo e la conversione in assegnazione fissa delle autorizzazioni bilaterali valide per effettuare trasporti internazionali in Paesi extracomunitari. Il prossimo 31 ottobre invece è la scadenza per presentare le domande di rinnovo delle autorizzazioni CEMT (Conférence Européenne des Ministres des Transports-Conferenza Europea dei Ministri dei Trasporti) e per partecipare alla sua graduatoria.

Per quanto riguarda i criteri per il rilascio delle autorizzazioni, le aziende che nel corso del 2016 non hanno effettuato trasporti in area non-UE potranno accedere alla graduatoria, per ottenere il primo rilascio, con il punteggio relativo ai veicoli in disponibilità, che varia in base alla classe Euro. Le imprese già titolari di CEMT che tuttavia non abbiano ottenuto il suo rinnovo per mancanza dei requisiti, potranno in ogni caso partecipare alla graduatoria, ma con un punteggio ridotto del 10%.
Il rinnovo Cemt è possibile qualora si siano effettuati almeno 11 viaggi nei primi 11 mesi dell’anno (media di 1 viaggio/mese) con l’autorizzazione CEMT. Inoltre è necessario avere in disponibilità veicoli di classe Euro IV o superiori in numero almeno pari ai permessi CEMT di cui si chiede il rinnovo.

Per le autorizzazioni bilaterali in assegnazione fissa, il rinnovo è condizionato dall’aver effettuato almeno 24 viaggi, per relazione di traffico, da ottobre dello scorso anno al corrente mese di settembre (media 2 viaggi/mese). L’azienda titolare di tale tipo di autorizzazione potrà richiedere, entro il 31 ottobre dell’anno di riferimento, il saldo della quota di sua competenza ed in caso di mancata richiesta ovvero trascorso tale termine, le autorizzazioni potranno essere assegnate, a titolo precario, dal Ministero dei Trasporti ad altre imprese che ne facciano richiesta.

Le autorizzazioni bilaterali a titolo precario possono essere richieste a partire dal prossimo 15 dicembre, e successivamente qualora emerga la necessità, da parte delle imprese che hanno terminato le autorizzazioni in assegnazione fissa ovvero da coloro che iniziano una nuova relazione di traffico.

Sia in caso di utilizzo o non, le autorizzazioni devono essere restituite al Ministero dei Trasporti alla loro scadenza, pena la sospensione del rilascio di ulteriori permessi. Le autorizzazioni bilaterali di quest’anno devono essere restituite entro e non oltre il 15 ottobre prossimo, mentre i fogli dei libretti di viaggio CEMT entro il 14 dicembre 2016.

Tag: trasporti internazionali, ministero dei trasporti

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Autotrasporto, incentivi 2022: pubblicati i contatori riferiti al secondo periodo

In pochi giorni, le risorse stanziate dal governo per accompagnare le imprese di autotrasporto nella complessa fase del ricambio del parco veicolare attraverso gli incentivi previsti dal decreto...

Ferrovie: sbloccati 42 milioni per interventi sulle ferrovie lombarde

Sbloccati 42 milioni per le ferrovie lombarde. Il Vicepremier e Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Matteo Salvini, ha firmato un accordo di programma integrativo che permetterà il...

Il MIMS cambia nome: torna il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Il dicastero guidato da Matteo Salvini cambia nome e torna alla vecchia denominazione di Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. La decisione è stata presa dal Consiglio dei...

Abilitazione al trasporto internazionale: le istruzioni per ottenere la dispensa da esame

Recentemente il Ministero delle Infrastrutture e Mobilità Sostenibili è tornato sull’accesso alla professione autotrasporto ribadendo la dispensa dall’esame di...

Trasporti internazionali: scadenze in vista per rinnovo e conversioni autorizzazioni CEMT

Scade il 30 settembre 2022 il termine per la presentazione delle domande di rinnovo e conversione in assegnazione fissa delle autorizzazioni per trasporti in Paesi non-UE. Il 31 ottobre 2022 è...

Vettori ucraini: il Mims estende l'esenzione da autorizzazione per il trasporto internazionale di merci

Estesa l'esenzione da autorizzazione al trasporto internazionale di merci su strada per i vettori di nazionalità ucraina.  Il provvedimento è in atto dallo scorso marzo e consente...

Dal 1° luglio la Romania monitorerà il trasporto su strada di merci ad alto rischio fiscale

Dal prossimo 1° luglio la Romania monitorerà il trasporto su strada di merci ad alto rischio fiscale tramite il sistema elettronico integrato Ro e-Transport. Il provvedimento, contenuto...

Commissione Ue: un piano di emergenza in 10 azioni per proteggere i trasporti

Negli ultimi anni il settore dei trasporti è stato chiamato ad affrontare emergenze particolarmente gravi, cambiamenti e nuove sfide, a cominciare dalla pandemia di Covid-19, per arrivare alla...