Il porto di Savona e l'interporto di Torino insieme per potenziare il sistema logistico

CONDIVIDI

giovedì 12 novembre 2015

Un'intesa per potenziare il sistema logistico piemontese e quello del Porto di Savona. Lo prevede il protocollo firmato presso l’Autorità Portuale, tra il Porto di Savona e SITO, la società di gestione dell’interporto torinese, alla presenza del Presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, del Commissario Governativo per la Tav, Paolo Foietta, del Presidente dell’Autorità Portuale savonese, Gianluigi Miazza, ed il Presidente di S.I.TO Interporto di Torino, Giambattista Quirico, oltre ad Autorità ed operatori portuali.

Tra le prime iniziative, figura la linea ferroviaria per il trasporto merci su rotaia, tra Savona e Torino, con le merci in transito verso gli interporti piemontesi: il primo treno sperimentale, potrebbe già essere testato entro quest’anno, per il trasporto della frutta.
“Se pensiamo che al centro intermodale di Novara, arrivano cinque treni da Rotterdam e nessuno dalla Liguria, questo ci dice quanto dobbiamo recuperare - ha detto il Presidente Chiamparino -. Dobbiamo potenziare ed ottimizzare il nostro sistema logistico, rafforzando i collegamenti tra Savona ed i nostri interporti. L’accordo siglato questa mattina, va proprio in questa direzione”.

"L’infrastruttura c’è già, e si può sfruttare per trasferire i traffici, dalla gomma alla rotaia. Questo può essere un corridoio importante di trasporto, per potenziare il sistema logistico di tutto il Nord Ovest italiano - ha sostenuto Paolo Foietta, Commissario Governativo per l’Alta Velocità - RFI deve ragionare, come un gestore di infrastruttura: ormai stanno cambiando le logiche e per le linee ferroviarie, dichiarate in dismissione, ora si può intervenire per renderle operative e sfruttare così, nuovi collegamenti. In questo modo, si riducono le emissioni e le congestioni del traffico. Ora, dobbiamo dimostrare che si può fare, per questo auspichiamo, entro natale, di far partire un primo treno simbolico e sperimentale, che da Vado, possa arrivare ad Orbassano. Stiamo già lavorando con gli operatori ed i soggetti portuali interessati al progetto. In seguito, decideremo come realizzare il servizio nel settore ortofrutta, in maniera strutturata”,  ha concluso Foietta.

Tag: porto di savona, trasporto merci

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

A22: siglato protocollo per un nuovo centro di controllo mezzi pesanti

Organizzare l'attività interforze nel nuovo centro di controllo per mezzi pesanti, in fase di realizzazione a lato della barriera del Brennero, a Vipiteno. A questo scopo è stato...

IBE Bus Driver of the Year: IBE Intermobility and Bus Expo premia gli autisti più bravi

La figura dell'autista è al centro della decima edizione di IBE Intermobility and Bus Expo 2022, che si svolgerà a Rimini dal 12 al 14 ottobre. Con il contest IBE Bus Driver...

Sostenibilità: 27 camion a idrogeno Hyundai XCIENT Fuel Cell entrano nelle flotte di sette aziende tedesche

La Germania punta alla neutralità carbonica. Sette aziende tedesche nel settore della logistica, della produzione e della vendita al dettaglio inseriranno 27 camion a idrogeno Hyundai XCIENT...

Emissioni e trasporti: dall'Ue una consultazione pubblica per compiere scelte informate e più sostenibili

Facilitare la misurazione e il confronto delle prestazioni ambientali delle diverse modalità di trasporto. La Commissione europea ha avviato una consultazione pubblica su un'iniziativa volta a...

Divieti camion Tirolo: chiusura dei percorsi alternativi nelle date del dosaggio

Il Tirolo dispone nuove limitazioni al traffico. Il provvedimento riguarda alcune strade alternative e si collega al sistema di dosaggio già attivo per i mezzi pesanti sulla A12 per...

In Francia parte la sperimentazione con semirimorchi 46 ton che operano nel trasporto combinato

Avviata in Francia la sperimentazione di semirimorchi con oltre 4 assi a 46 tonnellate impegnati in trasporti combinati con ferrovie o vie navigabili.Sono interessati dalla sperimentazione i...

Fondo 500mln autotrasporto: ecco come richiedere il credito d'imposta

Pubblicato sul sito del MIMS il Decreto della Direzione Generale per la sicurezza stradale e l’autotrasporto che definisce le modalità di erogazione del fondo da 496 milioni di euro...

Costi di esercizio fermi a gennaio 2022: Assotir chiede l'intervento del ministro Giovannini

  L'associazione Assotir chiede di procedere alla ripubblicazione dei valori indicativi di riferimento dei costi di esercizio di un’impresa di autotrasporto per conto terzi, "fermi a...