Autotrasporto: tagli ai rimborsi sulle accise, le associazioni annunciano il fermo nazionale

CONDIVIDI

mercoledì 23 ottobre 2013

Unatras (Unione delle associazioni del trasporto), Anita e Movimento cooperativo hanno comunicato al Governo che in assenza di un radicale ripensamento sul taglio delle accise sarà proclamato il fermo nazionale dei servizi. Questo l'annuncio che è seguito all'incontro di ieri sulle problematiche del settore autotrasporto, con il Sottosegretario ai Trasporti Rocco Girlanda.
Le associazioni giudicano positivamente gli impegni assunti dal Governo, chiedono però provvedimenti circa la questione del taglio sul rimborso delle accise carburanti previsto dalla legge di Stabilità.
"Con increscioso ritardo il mio Dicastero ha avuto notizia che il disegno di legge di stabilità riduce fino al 25% i crediti d'imposta previsti a favore degli autotrasportatori per il rimborso delle accise sul gasolio", ha scritto in una lettera indirizzata ai ministri Enrico Letta e Maurizio Saccomanni, il ministro dei Trasporti Maurizio Lupi, sottolinenando poi come tale provvedimento porterebbe a un conseguente aumento del costo del gasolio e quindi ulteriore danno al settore, già provato dalla crisi.
"Il taglio del rimborso - prosegue Lupi - vanifica la previsione dei fondi a favore dell'autotrasporto contenuta nella stessa legge di stabilità (330 milioni per il 2014). Da lunedì prossimo 28 ottobre si rischia un fermo completo dell'autotrasporto con conseguenze gravissime. Confido pertanto in un intervento immediato sulla previsione normativa onde scongiurare il fermo, le cui conseguenze possono comportare perdite per l'economia pari anche a 1,5 miliardi di euro al giorno".
“Se il Governo voleva uno scontro frontale con il mondo dell’autotrasporto ha certamente compiuto la manovra migliore per ottenerlo: la decisione di tagliare il recupero dell’accisa sui carburanti non potrà infatti che avere una risposta immediata e decisa e ognuno dovrà assumersi poi le proprie responsabilità in caso di un fermo nazionale dell’autotrasporto. Un fermo che le associazioni di categoria potrebbero essere costrette a proclamare di fronte a questo ennesimo schiaffo”, aveva scritto intanto il presidente di Fai Conftrasporto Paolo Uggè in una lettera condivisa nei contenuti da Unatras, Anita e Movimento cooperativo.
Nel corso dell'incontro di ieri Girlanda ha dichiarato la volontà del Governo di intervenire anche su altre problematiche: il Sistri, i fondi per l'autotrasporto e la parte normativa. 
Oggi in prosecuzione dell’incontro si terrà un ulteriore tavolo in sede tecnica per definire un primo pacchetto normativo sulle principali tematiche di interesse dell’autotrasporto che troveranno la loro concreta attuazione con un decreto d’urgenza che sarà approvato al più tardi la settimana prossima. 

Tag: sciopero autotrasporto, conftrasporto, anita

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Premio autista dell’anno: Anita consegna il riconoscimento a Tiziano D’Aprile

Tiziano D’Aprile è il vincitore della prima edizione del Premio autista dell’anno indetto dall'associazione Anita. La consegna è avvenuta a Santa Teresa Gallura durante...

Imprese: lavoro agile prorogato fino al 31 dicembre anche per il settore trasporti

Prorogato fino al 31 dicembre 2022 il diritto di svolgere l’attività lavorativa in modalità agile per i lavoratori fragili (ossia i lavoratori con patologie croniche con scarso...

Ricollocare i congedati nell'autotrasporto: Segredifesa e ANITA firmano una convenzione

Offrire nuovi sbocchi lavorativi nell'autotrasporto ai volontari congedati. La convenzione siglata a Padova dal Segretariato Generale della Difesa e Direzione Nazionale degli Armamenti (Segredifesa)...

Autotrasporto: al centro dell'assemblea annuale Anita decarbonizzazione e transizione energetica

Un confronto tra istituzioni e imprenditori sulla transizione energetica e ambientale che l’autotrasporto merci sta vivendo, nell'ottica di una collaborazione per affrontare l’aumento dei...

Taranto: protesta dell'autotrasporto fino al 7 settembre

Autotrasportatori in protesta alla raffineria di Taranto. La manifestazione, organizzata dall’Unione sindacale di Base (USB), nasce a causa della mancanza di commesse alle aziende del posto....

Elezioni 25 settembre: Conftrasporto invia ai candidati un manifesto in 10 punti

Conftrasporto-Confcommercio ha trasmesso un "manifesto" a tutte le forze politiche e ai candidati in vista delle elezioni del 25 settembre, per sottolineare le priorità del settore...

Trasportounito: rinviato il fermo nazionale a causa della crisi di Governo

Rinviato il fermo dell'autotrasporto che era stato annunciato da Trasportounito per i giorni dal 18 al 22 luglio. Lo ha comunicato la stessa associazione con un comunicato. "A conferma del grande...

Caro carburanti, viabilità, continuità territoriale: il 27 giugno protesta degli autotrasportatori in Sardegna

Non sarà una marcia su Cagliari, come si era paventato nei giorni scorsi, ma verranno allestiti tanti presidi nei porti sardi e nelle principali aree di servizio dell'isola. Lunedì 27...