Sezione: Aeroporti

Nasce Aira, associazione nazionale degli aeroporti regionali

CONDIVIDI

lunedì 7 dicembre 2020

Si è costituito il comitato promotore di Aira, Associazione nazionale degli aeroporti regionali alla presenza, tra gli altri, delle rappresentanze degli aeroporti di Forlì, Grosseto, Parma, Perugia e Trapani. A presiedere l'associazione sarà Salvatore Ombra, vertice di Airgest, società di gestione dell'aeroporto di Trapani Birgi; vicepresidente è stato nominato Frederick Wendler, direttore generale di SogeaP spa, società di gestione dell'aeroporto di Parma.
“L'obiettivo dell'associazione Aira - spiega il presidente Ombra - è di portare vantaggio e sostegno ai piccoli aeroporti, affinché abbiano una voce univoca nella soluzione delle problematiche comuni. Nasce dalla piena consapevolezza del ruolo eccezionale di volano delle economie locali che gli aeroporti regionali possono svolgere, consapevolezza che sembra mancare al governo nazionale. Aira – prosegue Ombra - vuole essere una voce di riferimento del settore, stimolando l'adozione di provvedimenti semplici e mirati che possano consentire rapidamente agli aeroporti regionali di svolgere il ruolo di potente strumento di sviluppo, divenendo essi stessi imprese redditizie che generano occupazione senza più pesare sui bilanci degli enti locali”.

E sulle iniziative che Aira intende portare avanti, Ombra ha aggiunto: “La ricca rete di aeroporti regionali è una opportunità che non può essere penalizzata dalla imposizione di vincoli e regolazioni uguali a quelle degli aeroporti maggiori. Le misure che Aira vuole portare all'attenzione sono mirate a consentire di attrarre operatori aerei, creando nuove rotte e nuovi mercati, che andranno ad integrare, e non a penalizzare, le attività degli scali maggiori”.

Tra le future battaglie di Aira, l’opposizione all'adozione del recentissimo decreto che impone anche agli aeroporti minori l’onere di condurre impianti sinora curati dall’Enav che appesantisce gli aeroporti regionali, una previsione errata che deve essere assolutamente e rapidamente rivista; l'adozione di due semplici ed efficaci misure come la cancellazione dell'addizionale comunale sui diritti di imbarco per il primo milione di passeggeri annui e la cancellazione della tassa di lusso sugli aerei privati.

“Queste imposte – conclude Ombra - ad oggi generano complessivamente un gettito di meno di 20 milioni di euro per l'erario (nel 2019) mentre la loro rimozione può generare in brevissimo termine un incremento complessivo di 10 milioni di passeggeri l'anno, con conseguente incremento del PIL di oltre 600 milioni, e un maggior gettito di oltre 150 milioni con un incremento dell'occupazione di 100 mila unità negli aeroporti regionali stessi, nell'indotto del turismo e nell'industria aeronautica nel suo insieme”.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Obbligo di tampone negativo per ingresso negli Usa: Delta aiuta i passeggeri a localizzare centri dove effettuare i test

A partire da martedì 26 gennaio tutti i passeggeri di età superiore ai due anni che arrivano negli Stati Uniti da una destinazione internazionale devono poter esibire un test Covid...

Ernst & Young: come il Covid-19 ha cambiato la mobilità italiana

Il Covid-19 ha indubbiamente cambiato la mobilità. Lo ha confermato recentemente anche Ernst & Young, il network mondiale di servizi di consulenza, nel suo terzo White Book, il rapporto...

Calcio e motori: i giocatori del FC Barcellona alla scoperta di Cupra

A Barcellona calcio e motori vanno a braccetto. 
Una dimostrazione arriva dalla giornata organizzata da Cupra nel centro di formazione del FC Barcellona che, coinvolgendo ben 19 giocatori della...

Trasporto pubblico locale: Consip annuncia un bando per la fornitura di 1000 autobus urbani

Nuova gara per la fornitura di 1000 autobus urbani di diverse dimensioni – corti, medi, lunghi – e alimentazione – diesel, metano, mild-hybrid, full-hybrid e full-electric –...

Il mercato veicoli industriali e autobus chiude in negativo il 2020

Il mercato degli autocarri e dei rimorchi e semirimorchi ha risentito in maniera pesante degli effetti dell’emergenza Covid. Nel 2020, le misure di contenimento della pandemia hanno generato un...

Veicoli Commerciali: 2020 anno record per Ford in Italia con uno share del 15,4%

Nonostante la pandemia, l'anno 2020 è stato per Ford un anno record nel mercato europeo. L’Ovale Blu ha registrato la quota di mercato record del 14,6% per il settore commerciali, in...

Ue, presentata la strategia per la mobilità sostenibile e intelligente alla commissione TRAN

Il Commissario europeo ai Trasporti, Adina Valean, ha presentato la strategia per la mobilità sostenibile e intelligente alla commissione TRAN del Parlamento europeo. Confartigianato Trasporti...

DAF: al via la produzione del nuovo LF Electric, ideale per la città

DAF implementa la sua gamma di veicoli industriali elettrificati con il nuovo LF Electric, il veicolo pensato per la distribuzione urbana a zero emissioni. Il nuovo elettrico della casa di Eindhove...