Aeroporto di Rimini: continua la crescita passeggeri a settembre

venerdì 18 ottobre 2019 16:01:39

Settembre è stato un altro mese con segno positivo per l’Aeroporto Fellini. I passeggeri transitati sono stati 60.089, in crescita di circa il 17% rispetto allo stesso mese 2018. I primi 5 mercati del mese sono: Federazione Russa – il 49% del portafoglio complessivo – con oltre 29 mila passeggeri (+11%); Ucraina con 6.417 passeggeri (+89%); Polonia con 3.375 passeggeri (+27%); Ungheria con 3.310 passeggeri (nuovo mercato) e Regno Unito con 2.835 passeggeri (+2,6%).
I primi 5 mercati da inizio anno invece sono: Federazione Russa – il 53% del portafoglio – con circa 175 mila passeggeri (+14,5%); Polonia che con 37.311 passeggeri è quello che cresce di più (+104,7%); Ucraina con circa 25 mila passeggeri (+50,1%); Albania con circa 22 mila passeggeri (-5,2%); UK con 17.574 passeggeri (-0,5%). Il traffico proveniente dall’area extra Schengen è il 74% del volume complessivo mentre quello proveniente dall’area Schengen è pari al 26%. Da inizio anno i passeggeri complessivi (aviazione commerciale e generale) sono 332.744, in crescita del 23% rispetto al periodo gennaio-settembre 2018.
Le rilevazioni di traffico dimostrano che i passeggeri mensili hanno registrato una vera e propria impennata nell’estate 2019, in cui il tetto dei 60 mila passeggeri è stato superato in tutti i 4 mesi da giugno a settembre. Più precisamente, in tale periodo 251.843 passeggeri hanno transitato presso l’aeroporto di Rimini, registrando una crescita del 29% rispetto allo stesso periodo del 2018.
“Con settembre si chiude un periodo di 4 mesi estivi da +29% con più di 250 mila passeggeri – ha commentato soddisfatta Laura Fincato, presidente di AIRiminum 2014 – che oltre ad inorgoglirci per i risultati raggiunti dimostra nella sua massima chiarezza il contributo strategico dell’aeroporto all’economia della Riviera e soprattutto al suo turismo internazionale. In tal senso, il valore dei 25 voli russi settimanali (soprattutto i 4 di Pobeda da Mosca, i 4 di Rossiya da San Pietroburgo e gli 8 di Ural riportati a Rimini da Bologna) e di quelli di Lufthansa si rende ancora più palese se analizzando i dati di questa estate difficile per il turismo straniero romagnolo si nota che invece Rimini vede crescere gli arrivi e i pernottamenti stranieri grazie soprattutto ai russi (+6%) e ai tedeschi (+0,1%), oltre che per polacchi, ucraini e inglesi”.
“I dati di quest’estate dimostrano che ormai l’aeroporto ricomincia a rappresentare un importante volano economico del territorio – ha sottolineato Leonardo Corbucci AD di AIRiminum 2014 – . Ipotizzando di superare i 380 mila passeggeri nel 2019, ci stiamo avvicinando sempre più rapidamente alla media storica dei passeggeri dell’aeroporto di Rimini (nel periodo 2000-2014 la media annua è stata appunto di circa 430 mila passeggeri) e questo finora senza alcun debito e contributo pubblico. Il nostro traffico è per circa l’85% “turismo incoming”; 100% con “destinazioni internazionali” (nell’anno dei 920 mila passeggeri circa 360 mila erano traffico domestico); in prevalenza “extra Schengen” che “si ferma nel territorio” con un “periodo di permanenza mediamente lungo”; che arriva nella maggior parte con “voli di linea” che hanno incrementato notevolmente il “turismo individuale”: un traffico insomma in grado di generare un importante indotto economico per il territorio e rilevanti volumi di tasse di soggiorno per le amministrazioni. Tra i piccoli aeroporti siamo i secondi per volume di traffico internazionale e nettamente i primi per traffico extra Schengen (quello più pregiato a livello turistico e maggiormente ambito dagli aeroporti e dai territori di riferimento) collocandoci al 10° posto della classifica nazionale subito dopo aeroporti importanti come Catania e Pisa e precedendo aeroporti altrettanto importanti come Bari, Brindisi, Treviso, Genova, Lamezia Terme, Roma Ciampino, Torino, Palermo e Cagliari. Possiamo affermare dati alla mano che l’aeroporto di Rimini va considerato per il turismo una piccola eccellenza del territorio da preservare e su cui investire tutti insieme”.


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi gli altri articoli della categoria: Aeroporti

Altri articoli della stessa categoria

ACI Europe: traffico in rallentamento a settembre

venerdì 22 novembre 2019 15:10:49
ACI Europe ha diffuso i dati relativi al traffico passeggeri e cargo nel mese di settembre e nel terzo trimestre 2019. In media, la crescita del traffico...

Kenya Airways cresce sulla rotta Roma-Nairobi

giovedì 21 novembre 2019 10:01:13
Nei primi cinque mesi di operatività i passeggeri trasportati da Kenya Airways sulla rotta Roma-Nairobi-Roma sono stati oltre 25.000, in crescita...

All Nippon Airways volerà da Malpensa per Tokyo

mercoledì 20 novembre 2019 15:00:36
Dalla primavera 2020, All Nippon Airways tornerà a collegare l’Italia al Giappone con un nuovo volo diretto da Milano Malpensa per...

Aeroporto di Bari: da marzo nuovo volo per Kiev

mercoledì 20 novembre 2019 13:29:39
Dal prossimo 30 marzo, e fino al 23 ottobre, la compagnia SkyUp attiverà un collegamento tra Bari e Kiev. Il volo verrà operato con un B737-700...

Aeroporto d’Abruzzo: ok dell'Enac a prolungamento pista di volo

martedì 19 novembre 2019 09:51:11
L'Enac ha espresso parare positivo in merito al prolungamento della pista di volo dell'Aeroporto d'Abruzzo. La notizia è stata ufficializzata dal...

Leonardo: consegnato alla Guardia di Finanza il primo AW169M


Leonardo ha consegnato il primo dei 22 elicotteri bimotore di nuova generazione AW169M destinati alla Guardia di Finanza. La consegna, effettuata dallo stabilimento Leonardo di Vergiate il...