Aeroporto di Genova: secondo anniversario dall’inaugurazione della base Volotea

venerdì 19 aprile 2019 15:29:34

Secondo anniversario dall’inaugurazione della base Volotea al Cristoforo Colombo, dove per il 2019 scende in pista con 4 nuovi collegamenti verso Malaga, Malta, Corfù e Pantelleria, per un totale di 20 rotte, 18 delle quali in esclusiva. Genova - dove sono allocati 2 aeromobili - si riconferma dunque aeroporto di primaria importanza per la low-cost spagnola che, due anni fa, ha scelto di intensificare i suoi investimenti presso lo scalo ligure, inaugurando qui la sua quarta base italiana. 
“Genova ci sta regalando grandi soddisfazioni e siamo felici di offrire ai passeggeri liguri ben 4 nuove rotte per la prossima estate – ha commentato Valeria Rebasti, Commercial Country Manager Italy & Southeastern Europe di Volotea –. I nostri collegamenti a Genova sono in esclusiva al 90%: delle 20 destinazioni collegate, ben 18 sono raggiungibili solo a bordo dei nostri aeromobili. Grazie ai nostri voli, quindi, puntiamo a offrire ai passeggeri liguri la possibilità di decollare verso una serie di destinazioni che, fino a pochi anni fa, non era raggiungibile dall’aeroporto senza fare scalo; al tempo stesso, ci impegniamo a supportare l’economia locale attraverso il potenziamento dei flussi turistici incoming verso la Liguria”. 
Dal 2012 a oggi sono circa 1.323.000 i viaggiatori che hanno scelto Volotea per i propri spostamenti. 4 le nuove rotte annunciate da Volotea per Corfù (disponibile dal 4 giugno), Malaga e Malta (entrambe disponibili dal 5 giugno) e Pantelleria (dal 15 giugno). Da venerdì 19 aprile il vettore ripristinerà anche i voli per Madrid. Il poker di novità si va ad aggiungere ai classici collegamenti operati da Volotea presso lo scalo ligure per un totale di 20 destinazioni: Alghero, Brindisi, Cagliari, Catania, Lampedusa, Lamezia Terme, Napoli, Olbia, Palermo e Pantelleria in Italia e Ibiza, Malaga, Madrid, Minorca e Palma di Maiorca in Spagna, Atene, Corfù, Mykonos e Santorini in Grecia e Malta. 
“Siamo felici di festeggiare il secondo compleanno della base Volotea a Genova. Nel corso degli anni il rapporto tra l’Aeroporto di Genova e Volotea si è rafforzato costantemente, tanto che oggi è la prima compagnia per numero di destinazioni servite sul nostro scalo – commenta Paolo Odone, presidente dell’Aeroporto di Genova –. Le quattro rotte aggiunte quest’anno, per un totale di 20 destinazioni, confermano l’impegno di Volotea nel collegare sempre meglio la nostra regione al resto d’Italia e d’Europa, con ricadute estremamente importanti per la mobilità dei liguri, per il business e per il turismo da e per la nostra regione. Siamo grati a Volotea per la fiducia e il supporto nel migliorare l’accessibilità della Liguria e per un rapporto di partnership sempre più solido e costruttivo”. 


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi gli altri articoli della categoria: Aeroporti

Altri articoli della stessa categoria

Bergamo: Alitalia introduce la quinta frequenza giornaliera per Roma

mercoledì 21 agosto 2019 17:37:46
Ancora novità per il collegamento di linea Alitalia tra l’aeroporto di Milano Bergamo e Roma Fiumicino, attivo dal 27 luglio scorso con quattro...

Trapani: Salvatore Ombra nominato presidente di Airgest

lunedì 19 agosto 2019 16:09:19
Salvatore Ombra è stato nominato presidente del consiglio di amministrazione di Airgest, la società di gestione dell’aeroporto...

Aeroporto di Bergamo: entrati in funzione i primi 6 e-gates

venerdì 9 agosto 2019 12:41:07
All’Aeroporto di Milano Bergamo sono entrati in funzione i primi sei e-gates, i varchi di controllo elettronici per la verifica dei passaporti e...

Aeroporto di Bologna: a luglio superati 900 mila passeggeri

venerdì 9 agosto 2019 14:22:45
Prosegue anche a luglio la crescita dell’Aeroporto Marconi di Bologna: per la prima volta nella storia dello scalo è stato superato il...

ACI Europe: nel primo semestre passeggeri a +4,3%

venerdì 9 agosto 2019 16:03:46
Nella prima metà dell’anno i passeggeri sugli aeroporti europei sono cresciuti del 4,3%, decisamente meno rispetto all’incremento del 6,7%...