ACI World: a febbraio cresce l’impatto di Covid-19 sul traffico aereo

lunedì 4 maggio 2020 12:47:07

Il traffico passeggeri globale è diminuito del 10,7% a febbraio, in deciso calo dunque rispetto al +1,9% registrato a gennaio, naturalmente a causa dell'impatto dell'epidemia Covid-19 nella regione Asia-Pacifico.
ACI World calcola che la media del traffico passeggeri a 12 mesi per l'industria globale si è attestata a +1,8% alla fine del mese di febbraio, con previsioni di caduta drastica nell'analisi per i prossimi mesi. A questo punto, l'impatto della crisi sul traffico globale era ancora guidato principalmente dall'Asia-Pacifico, ma i dati di marzo, attualmente in fase di raccolta, mostreranno evidentemente un effetto globale più diffuso.
L'impatto della crisi non era ancora così significativo a febbraio anche sulle cifre per l'industria del trasporto merci, con volumi globali in calo dello 0,5% su base annua e una media globale su 12 mesi attestata al -2,7%. Naturalmente nella situazione in cui ci troviamo – spiega ACI – non appare alcuna probabilità di un rimbalzo nei prossimi mesi.
"Il prossimo anno porrà importanti sfide per l'industria, poiché le restrizioni ai viaggi e le misure di blocco continueranno a incidere sul settore. Dal momento che ci aspettiamo una recessione globale, è probabile che gli impatti di Covid-19 possano essere avvertiti bene nel 2021 – ha dichiarato il direttore generale ACI Angela Gittens –. A febbraio, solo i dati provenienti dall'Asia-Pacifico, dove ha avuto origine l'epidemia, hanno mostrato un effetto notevole sul traffico globale. Sappiamo che, una volta disponibili i dati di marzo, vedremo un calo in altre regioni, dato che in questo mese sono iniziate la maggior parte delle restrizioni di viaggio e dei blocchi nazionali. Sebbene i volumi globali di merci non dovrebbero essere influenzati nella stessa misura del traffico passeggeri nei prossimi mesi, anche l'industria del trasporto merci sarà chiamata ad affrontare grandi sfide. L'impatto della crisi è diverso da qualsiasi altro problema l'industria abbia mai vissuto e richiede un'azione urgente da parte dei governi per aiutare l'industria aeronautica a proteggere posti di lavoro e operazioni essenziali e a gettare le basi per una ripresa equilibrata e sostenuta. Sono necessarie misure come l'assistenza finanziaria diretta e gli sgravi fiscali a beneficio dell'intero settore".


Traffico passeggeri
I mercati internazionali e nazionali globali hanno registrato risultati simili a febbraio, scendendo rispettivamente del 10,6% e del 10,2%. Le medie degli ultimi 12 mesi presentano risultati più difformi, con il segmento internazionale ancora in avanti (+2,8%), rispetto al segmento domestico (+1%). Restrizioni di viaggio e blocchi sui voli internazionali continueranno a esercitare pressioni sul mercato internazionale. I trasferimenti locali verso altre forme di trasporto a causa dell'attuale crisi sanitaria potrebbero deprimere i voli interni in alcune regioni.
Tra i principali mercati regionali, il Nord America ha registrato il più alto tasso di crescita del traffico a febbraio, +5,2% su base annua. L'azione nei confronti della crisi in atto negli Stati Uniti differiva da molti altri principali mercati nazionali e le tendenze del traffico passeggeri sono rimaste per lo più inalterate durante il mese. L'Europa ha guadagnato l’1,1% nello stesso periodo, mentre l'Asia-Pacifico è diminuita del 38,4%.


Trasporto merci
Spinto giù da un significativo spostamento verso il basso nell'Asia-Pacifico, il trasporto merci nazionale è stato quello che ha maggiormente accusato il colpo a febbraio, in calo del 9,1%. I trasporti internazionali hanno guadagnato invece lo 0,4%. La media dei 12 mesi mostra un calo del segmento internazionale pari al 3,8%.
A livello regionale, il calo registrato a febbraio è stato trainato principalmente dal Nord America (-1,6%) e dall'Asia del Pacifico (-1,3%). L'Europa, pur avendo registrato cifre in calo a gennaio, è rimasta sopra lo zero (+ 0,3%) durante il mese di febbraio. Le medie di questi 12 mesi dei principali mercati regionali erano già tutte in negativo, rispettivamente -1,1%, -4,3% e -2,2%. Il Medio Oriente ha guadagnato il 4,5% durante. L'Africa è cresciuta dell’1% mentre in America Latina-Caraibi il traffico è rimasto stabile.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

CONDIVIDI
Leggi anche

Antitrust avvia procedimenti nei confronti di Blue Panorama, easyJet, Ryanair e Vueling per vendita viaggi cancellati causa Covid-19

In base a un crescente numero di segnalazioni da parte dei consumatori, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha avviato quattro procedimenti istruttori - e altrettanti...

Rinascita urbana, infrastrutture e trasporti: accordo triennale tra MIT e Politecnico di Milano

Accordo triennale tra il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (MIT) e il Politecnico di Milano per migliorare la manutenzione e la gestione delle infrastrutture oltre che per lo sviluppo...

Motorizzazioni ibride ed elettriche, corsi di formazione Federpneus per i gommisti

L’innovazione in campo automotive comporta un aggiornamento delle competenze degli addetti del settore dell’autoriparazione. La commissione tecnica di Federpneus insieme con Antares...