ACI Europe: traffico in rallentamento a settembre

venerdì 22 novembre 2019 17:10:49

ACI Europe ha diffuso i dati relativi al traffico passeggeri e cargo nel mese di settembre e nel terzo trimestre 2019. In media, la crescita del traffico passeggeri negli aeroporti europei si è attestata al +2,2% a settembre - in calo rispetto al +3,4% registrato ad agosto. La crescita nel terzo trimestre è stata del 2,6%, in calo rispetto al +4,3% nel primo semestre. Nel frattempo, il traffico merci ha continuato a diminuire per l'11° mese consecutivo al -2,8% (-3% per il terzo trimestre) e i movimenti degli aeromobili sono appena aumentati, +0,8% (+1,1% nel terzo trimestre).
“La dinamica di crescita del traffico passeggeri continua a rallentare e non si riscontra alcuna ripresa per un traffico merci depresso – ha commentato Olivier Jankovec, direttore generale di ACI Europe –. Non solo queste cifre spiegano il peggioramento delle condizioni macroeconomiche e commerciali, riflettono anche il fatto che 4 compagnie aeree europee sono fallite a settembre. Più in generale, gli aeroporti europei vedono le compagnie aeree limitare la capacità e lo sviluppo della rete e concentrarsi sulla protezione dei propri rendimenti. Questa tendenza sta diventando più acuta con l’inizio della stagione invernale - con la messa a terra di 737MAX e le limitazioni dei servizi ATM certamente non aiutano".
L'impatto dei fallimenti di Aigle Azur, XL Airways, Thomas Cook e Adria Airways è stato avvertito principalmente sul mercato dell'Ue, dove il traffico passeggeri è cresciuto del 2%, il rendimento mensile più debole degli ultimi 6 anni. Gli aeroporti più colpiti da queste uscite del mercato aereo sono stati Lubiana (-9,6%), Parigi-Orly (-9,4%), Fuerteventura (-9,2%), Glasgow (-7,7%), Las Palmas (-6,1%), Corfù (-4%), Newcastle (-3,7%), Kos (-3,3%), Tenerife Sud (-3,1%) e Heraklion (-2,7%).
Tra i mercati nazionali dell'Ue, la Lettonia (+11,4%) è stata l'unica a raggiungere una crescita a doppia cifra, mentre Estonia e Lussemburgo (+9,6%), Austria (+9%), Ungheria (+8,6%), Polonia e Malta (+7,6%), Finlandia (+6,4%) e Portogallo (+6,2%) hanno sovraperformato significativamente la media Ue. Di contro, Slovenia (-9,6%), Bulgaria (-7,9%), Svezia (-2,1%), Slovacchia (-1,1%), Regno Unito (-0,7%), Germania (-0,4%) hanno tutti registrato perdite di traffico passeggeri, mentre la Grecia (+0,3%), la Danimarca (+0,5%) e Cipro (+0,6%) sono cresciute a malapena.
Tra gli aeroporti di capitali e di maggiore estensione dell’area Ue, le migliori prestazioni sono arrivate da Milano-Malpensa (+33,5% - in parte a causa della chiusura di Milano-Linate per rinnovo delle piste), Londra-City (+11,9%), Riga (+11,4%), Londra Luton (+10,7%), Vienna (+10,4%), Budapest (+8,6%), Lisbona (+7,3%), Madrid (+7,1%), Praga (+6,7%) e Helsinki (+6,6%).
Gli aeroporti del mercato extra Ue hanno visto un aumento del traffico passeggeri del 3%, a settembre - trainato da Ucraina (+28,8%), Armenia (+18,7%), Macedonia del Nord (+16,5%), Albania e Serbia (+13,7%).
L'Islanda (-34,2%) ha continuato a risentire gravemente del fallimento di WOW – che ha avuto impatto negativo anche sulla Georgia (-9,9%) – e degli adeguamenti della capacità di altre compagnie aeree. Nel frattempo, la Russia ha leggermente sovraperformato la media non Ue (+3,4%) - e i guadagni sono stati piuttosto limitati in Svizzera (+0,6%), Turchia (+1,8%) e Norvegia (+2,3%).
Tra gli aeroporti più grandi e di capitali extra Ue, i maggiori aumenti di traffico passeggeri si sono registrati a Kiev-Boryspil (+27,6%), Yerevan (+18,7%), Tirana (+13,7%), Belgrado e Skopje (+11,9%) e Minsk (+11,2%).
La crescita del traffico passeggeri dei Majors (primi 5 aeroporti europei) è rimasta debole a settembre con un +1,2% (rispetto al +1,3% di agosto). Paris-CDG ha ottenuto le migliori prestazioni (+4,8%), diventando anche l'aeroporto europeo più trafficato durante il mese con oltre 6,81 milioni di passeggeri. Istanbul (+1,8%), Amsterdam-Schiphol (+1,4%) e Francoforte (+1,3%) sono cresciute a un ritmo molto più basso, mentre Londra-Heathrow (-3%) è stata influenzata dall'azione industriale di British Airways.
Gli aeroporti regionali più piccoli (meno di 5 milioni di passeggeri) hanno significativamente sottoperformato a -0,7%, riflettendo ancora una volta la fragilità dei loro mercati quando le condizioni di negoziazione peggiorano. A parte notevoli eccezioni tra cui Kharkiv (+66,3%), Targu Mures (+65%), Turku (+46,8%), Friedrichshafen (+43,7%), Kutaisi (+34,7%), Mostar (+25,3%) e Zara (+25,2%), la migliore performance tra gli aeroporti regionali provengono da aeroporti più grandi (oltre 5 milioni passeggeri/anno) come Cracovia (+31,7%), Bologna (+24,6%), Siviglia (+19,6%), Nantes (+13,2%), Bordeaux (+11,6%), Bilbao (+11,4%) e Porto (+10,6%).
Come già riscontrato nei mesi precedenti, la flessione del traffico merci nel mese di settembre è interamente concentrata sul mercato dell'Ue (-4,4%) e gli aeroporti extra-Ue hanno registrato significativi guadagni (+4,8%).
Durante il terzo trimestre, aeroporti che ospitano più di 25 milioni di passeggeri (gruppo 1) hanno registrato una crescita media del 2,4%; per gli aeroporti che ospitano tra 10 e 25 milioni di passeggeri (gruppo 2) la crescita è stata del 4,1%; gli aeroporti che accolgono tra 5 e 10 milioni di passeggeri (gruppo 3) hanno registrato un +2,2%; negli aeroporti che accolgono meno di 5 milioni di passeggeri all'anno (gruppo 4) la crescita è stata dello 0,7%.
Nel primo gruppo spiccano i risultati di Vienna (+13,2%), Antalya (+12,5%), Mosca Šeremet'evo (+9,4%), Lisbona (+7,7%) e Madrid (+7,3%); nel secondo gruppo troviamo l’ottimo risultato di Malpensa (+26,2%), Kiev-Boryspil' (+25,8%), Porto (+11,3%), Mosca-Vnukovo (+ 8,9%) e Londra-Luton (+8,4%); nel terzo gruppo figurano Cracovia (+29,8%), Siviglia (+20,2%), Nantes (+16,8%), Bologna e Bordeaux (+13,1%) e Riga (+12,6%); infine nel quarto gruppo emergono Targu Mures (+113,5%), Ohrid (+53,8%), Turku (+52,9%), Charkiv (+42,1%) e Nis (+39,9%).


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi gli altri articoli della categoria: Aeroporti

Altri articoli della stessa categoria

Aeroporto di Trapani: bilancio del presidente a 100 giorni dall'insediamento

martedì 10 dicembre 2019 09:47:12
Il presidente di Airgest, Salvatore Ombra, traccia un bilancio dei primi cento giorni al vertice della società di gestione dell’aeroporto di...

Aeroporto di Bergamo: festeggiato il 13milionesimo passeggero quest’anno

lunedì 9 dicembre 2019 14:15:40
L’Aeroporto di Milano Bergamo ha festeggiato per la prima volta il transito del 13milionesimo passeggero dell’anno. Un nuovo record nel trend in...

Fiumicino celebra il genio di Leonardo

lunedì 9 dicembre 2019 15:30:18
Lo scalo di Fiumicino è il primo aeroporto a inaugurare un’originale serie di installazioni anamorfiche, la particolare tecnica che attraverso un...

Aeroporto di Fiumicino: il Presidente Enac visita cantieri di ampliamento dello scalo

venerdì 6 dicembre 2019 11:22:09
Il presidente dell’Enac, Nicola Zaccheo, accompagnato dal management di Aeroporti di Roma, ha visitato l’Aeroporto Leonardo da Vinci di Fiumicino...

L’Aeroporto di Bologna continua a crescere

venerdì 6 dicembre 2019 15:24:04
Novembre positivo per l’aeroporto Marconi di Bologna: i passeggeri del mese sono stati 712.935, con un incremento del 6,5% sullo stesso mese del 2018....

Ministeriale ESA: l’Italia raddoppia il budget


Arrivano buone notizie per l’Italia dalla Ministeriale ESA, che si è svolta ieri e oggi a Siviglia. La delegazione italiana ha destinato come contributo del nostro Paese al...