ACI Europe: alla vigilia del congresso annuale gli ultimi dati fotografano il collasso del traffico aereo

martedì 17 novembre 2020 10:12:32

Alla vigilia del congresso annuale ACI Europe traccia un quadro a tinte fosche riguardo la situazione attuale dell'aviazione.
Gli ultimi dati diffusi dall’associazione che riunisce i gestori aeroportuali europei mostrano un crollo del traffico e della connettività aerea e uno scompaginamento totale delle abituali classifiche.
I dati complessivi, fino a novembre compreso, mostrano che il traffico passeggeri è attualmente in calo dell'81% nelle reti aeroportuali europee, con la soglia di passeggeri persi di 1,5 miliardi quest'anno superata il 15 novembre.
Gli aeroporti dell'Ue, dello Spazio economico europeo, della Svizzera e del Regno Unito registrano attualmente una diminuzione del traffico passeggeri in media dell'86% rispetto allo scorso anno.
“Gli aeroporti si stanno preparando a una tendenza che vede un’accelerazione al ribasso del traffico passeggeri – ha dichiarato Olivier Jankovec, direttore generale di Aci Europe –. Le compagnie aeree continuano a ridurre la capacità pianificata in risposta all'ulteriore estensione dei blocchi locali in molti Paesi, che stanno solo aggiungendo ulteriore dolore a quello già inflitto da severe restrizioni ai viaggi transfrontalieri. Allo stato attuale, il traffico passeggeri è avviato verso un altro crollo completo simile a quello registrato nel secondo trimestre dell’anno, quando i volumi erano diminuiti del 96%".
Il traffico passeggeri nel resto d'Europa rimane in qualche modo più resiliente, in calo del 59%, un tasso che sembra essere abbastanza stabile al momento. Gli aeroporti in Russia e Turchia stanno chiaramente sovraperformando gli altri mercati, a causa del relativo dinamismo del loro mercato interno.
Questa situazione ha capovolto la classifica dei primi 10 aeroporti europei. A settembre, l'aeroporto europeo più trafficato è stato Antalya, con appena 2,25 milioni di passeggeri (-53,5%), seguito da Mosca-Sheremetyevo (-53,5%), Mosca-Domodedovo (-26,2%) e Istanbul (-71%).
Londra-Heathrow, che normalmente detiene la prima posizione, raggiunge solo il 10 ° posto, dietro Paris-CDG (8°) e Amsterdam-Schiphol (9°). Quelli che normalmente sono gli hub principali del continente vengono superati anche da Istanbul-Sabiha Gokcen (5°), Mosca-Vnukovo (6°) e San Pietroburgo (7°). Altri hub importanti come Francoforte e Monaco non sono nemmeno riusciti a entrare nella top 10.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

CONDIVIDI
Leggi anche

Aeroporto di Torino: Covid Test Point accessibile a tutti

Il Covid Test Point dell'aeroporto di Torino è ora a disposizione di tutta la popolazione, su base volontaria e a pagamento. L’iniziativa, realizzata con Air Medical e lanciata in una...

Ceva Logistics e Mondadori: collaborazione estesa per altri 5 anni

Ceva Logistics e Gruppo Mondadori hanno estesto la loro partnership per altri cinque anni. La collaborazione tra le due aziende è iniziata nel maggio 2017 e copre un ampio spettro di...

Bologna e Ferrara: lunedì 7 dicembre sciopero bus, ecco le modalità

Lunedì 7 dicembre sciopero di 24 ore del personale Tper. Lo hanno dichiarato le organizzazioni sindacali FILT-CGIL, FIT-CISL, UIL-TRASPORTI, FAISA-CISAL, UGL-FNA.Ecco le modalità del...