ACI aggiorna le previsioni: perdita di oltre 4,6 miliardi di passeggeri e 97 miliardi di dollari

mercoledì 6 maggio 2020 09:48:27

ACI World ha rilasciato modelli aggiornati che mostrano il peggioramento dell'impatto economico sull'industria aeroportuale globale. Le previsioni di un impatto e un effetto prolungato - e più diffuso - della pandemia di Covid-19 hanno portato a peggiorare le previsioni per il traffico e le perdite di entrate per gli aeroporti di tutte le regioni.
L’Associazione che riunisce gli operatori aeroportuali stima ora una riduzione di oltre due miliardi di passeggeri a livello globale nel secondo trimestre e di oltre 4,6 miliardi di passeggeri per tutto il 2020. Il calo delle entrate totali degli aeroporti su scala globale è stimato a $39,2 miliardi nel secondo trimestre e oltre $97 miliardi per il 2020.
Queste cifre forniscono, se ce ne fosse ancora bisogno – sottolinea ACI – un’ulteriore prova della necessità che i governi intervengano per aiutare gli aeroporti a preservare le operazioni essenziali e proteggere milioni di posti di lavoro negli aeroporti di tutto il mondo. La scorsa settimana, ACI World e l’Associazione internazionale del trasporto aereo (Iata) si sono riuniti per chiedere sgravi fiscali urgenti e assistenza finanziaria diretta a beneficio dell'intero sistema del trasporto aereo.
"L'impatto della pandemia di Covid-19 sugli aeroporti, sul settore del trasporto aereo e l'economia globale in generale continua a peggiorare e rappresenta una minaccia per l'esistenza stessa dell’industria a meno che i governi non forniscano un adeguato sostegno e assistenza - ha dichiarato la direttrice generale ACI Angela Gittens -. Con il crollo del traffico e delle entrate, l'industria aeroportuale ha adottato tutte le misure possibili per preservare la stabilità, ma rimane la sfida di coprire una parte significativa dei costi aeroportuali. Gli aeroporti sono fondamentali nell'ecosistema del trasporto aereo, che è un motore chiave delle economie locali, regionali e nazionali e delle comunità in cui operano, e questo effetto moltiplicatore economico globale deve essere salvaguardato per aiutare a sostenere la ripresa”.
ACI World chiede regimi di sussidi salariali per consentire il proseguimento delle operazioni e un rapido ritorno alle operazioni complete, la protezione dei diritti e delle entrate aeroportuali, uno sgravio fiscale urgente per fornire ossigeno finanziario tanto necessario agli aeroporti per garantire la continuità delle operazioni e salvaguardare i posti di lavoro negli aeroporti, deroghe agli affitti aeroportuali e ai canoni di concessione, la continuazione degli oneri per le operazioni di trasporto aereo di merci per mantenere le strutture lato volo e merci essenziali. Dovrebbero inoltre essere messi a disposizione degli operatori sovvenzioni e sussidi, finanziamenti garantiti, prestiti a tassi preferenziali e garanzie bancarie.

 

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

CONDIVIDI
Leggi anche

Antitrust avvia procedimenti nei confronti di Blue Panorama, easyJet, Ryanair e Vueling per vendita viaggi cancellati causa Covid-19

In base a un crescente numero di segnalazioni da parte dei consumatori, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha avviato quattro procedimenti istruttori - e altrettanti...

Rinascita urbana, infrastrutture e trasporti: accordo triennale tra MIT e Politecnico di Milano

Accordo triennale tra il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (MIT) e il Politecnico di Milano per migliorare la manutenzione e la gestione delle infrastrutture oltre che per lo sviluppo...

Motorizzazioni ibride ed elettriche, corsi di formazione Federpneus per i gommisti

L’innovazione in campo automotive comporta un aggiornamento delle competenze degli addetti del settore dell’autoriparazione. La commissione tecnica di Federpneus insieme con Antares...