Iata: il 2011 l’anno più sicuro della storia dell’aviazione

CONDIVIDI

mercoledì 7 marzo 2012
Il 2011 è stato l'anno più sicuro della storia del trasporto aereo. Lo rivela la Iata, l’associazione internazionale del trasporto aereo, specificando che il tasso di incidenti è stato dello 0,37, vale a dire un incidente ogni 2,7 milioni di voli. Si tratta di un miglioramento del 39 per cento rispetto al 2010, quando il tasso era di 0,61, vale a dire un incidente ogni 1,6 milioni di voli. “La safety è la priorità nell’industria del trasporto aereo”, ha detto Tony Tyler, direttore generale e ceo della Iata. “Compagnie, aeroporti, fornitori di servizi di navigazione e regolatori lavorano insieme ogni giorno per rendere i nostri cieli il più sicuri possibile. Il risultato è che volare è una delle cose più sicure che una persona possa fare. Ma ogni incidente è uno di troppo e ogni morte è una tragedia umana. L’obiettivo finale deve sempre essere quello di arrivare a zero incidenti”.  Secondo le cifre della Iata nel 2011 2,8 miliardi di passeggeri hanno viaggiato in sicurezza su 38 milioni di voli (30 milioni di voli su jet e 8 milioni su turboprop); gli incidenti che hanno comportato la perdita dell’aeromobile (di costruzione occidentale) sono stati 11, rispetto a 17 del 2010; gli incidenti totali sono stati 92 di cui 22 con vittime, contro i 23 dell’anno precedente. Le vittime totali sono state 486 rispetto alle 786 del 2010. Le migliori performance si sono registrate in Europa e in Asia settentrionale, dove non si sono verificati incidenti, mentre le peggiori in Africa con un tasso del 3,27 ogni milione di voli. Un dato che segna comunque un miglioramento rispetto all’anno precedente quando era stato pari a 7,41 ogni milione di voli. Gli incidenti più comuni sono stati l'uscita di pista (il 18% del totale, il 98% dei quali dopo l'atterraggio) e i danni riportati al suolo (16%).Tag: iata

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Iata: venti contrari spingono giù il cargo aereo a ottobre

Continuano a soffiare venti contrari al trasporto aereo di merci, che ha registrato a ottobre una contrazione del 13,6% rispetto allo stesso mese 2021 (-13,5% per le operazioni internazionali). I...

Iata: cargo aereo in rallentamento a settembre

A settembre il trasporto aereo di merci ha registrato volumi in calo del 10,6% rispetto allo stesso mese 2021 (-10,6% anche per le operazioni internazionali), continuando ad assestarsi su livelli...

Iata: passeggeri ancora in forte crescita a giugno

Il traffico aereo di passeggeri a giugno è cresciuto del 76,2% rispetto allo stesso mese 2021, spinto principalmente dalla forte ripresa in corso del traffico internazionale, che è...

Iata: a giugno cargo aereo stabile e resiliente

A giugno di quest’anno il trasporto aereo di merci ha registrato a livello globale volumi in diminuzione del 6,4% rispetto allo stesso mese 2021 (misurati in tonnellate-chilometro cargo), -6,6%...

Iata: traffico aereo in ripresa a gennaio, ma si avverte l’impatto di Omicron

Nel mese di gennaio il traffico aereo internazionale di passeggeri è cresciuto dell'82,3% rispetto a gennaio 2021; è diminuito, invece, del 4,9% rispetto a dicembre 2021. Il traffico...

La Iata rivede al ribasso gli utili per le compagnie aeree

La Iata, l’associazione internazionale del trasporto aereo, ha rivisto al ribasso le proprie previsioni per il 2012, a causa dell’aumento del prezzo del greggio. Secondo le nuove stime...

Il futuro delle merci aeree: gli impegni dello Iata Cargo Committee

Il 15 marzo, a conclusione del suo sesto World Cargo Symposium –tenuto in Malaysia, a Kuala Lumpur ed al quale hanno partecipato quasi mille delegati che per tre giorni hanno dibattuto le questioni...

Iata: per l’air cargo legami più stretti con i “regolatori chiave”

“Il tema del nostro simposio è stato ‘partnership at work’ e adesso siamo impegnati ad agire tutti insieme non soltanto come un unico comparto air cargo, ma anche attraverso la ‘supply...