MBDA apre una sede a Bruxelles

CONDIVIDI

mercoledì 10 novembre 2021

MBDA ha inaugurato la sua nuova sede permanente a Bruxelles, rafforzando la propria presenza multinazionale presso le istituzioni dell’Unione Europea (Ue) e della Nato. Il responsabile della sede è Didier Gondallier de Tugny.

“MBDA sostiene pienamente l’obiettivo di Ue e Nato di approfondire le iniziative di cooperazione nel settore della difesa tra i paesi partecipanti – ha sottolineato Eric Béranger, Ceo dell’azienda -. MBDA rappresenta un modello riuscito, unico nel suo genere, di azienda europea integrata nel settore della difesa. Con oltre 12.000 dipendenti che collaborano tra loro in Francia, Regno Unito, Italia, Germania, e Spagna, la nostra presenza europea ci garantisce la necessaria massa critica per competere sul mercato globale. Nel corso degli ultimi 20 anni MBDA ha accumulato un’ampia esperienza nelle cooperazioni internazionali e con la nuova sede vuole contribuire al successo collettivo dell’agenda della Difesa europea sia in ambito Ue, sia Nato. Fondamentali per tale obiettivo sono i programmi di cooperazione, che rappresentano il ‘motore’ per la creazione ed il consolidamento all’interno dell’ecosistema della difesa europeo di campioni di successo come MBDA”.

L’Ue sta compiendo rapidi progressi nella realizzazione delle sue ambizioni per la Difesa Europea in tutte le sue istituzioni. MBDA è al centro di questi obiettivi, essendo alla guida due progetti relativi a sistemi missilistici sviluppati nell’ambito della cooperazione strutturata permanente (PESCO - Permanent Structured Cooperation): il progetto BLOS (Beyond Line of Sight) e il programma TWISTER - Timely Warning and Interception with Space-based TheatER surveillance).

MBDA partecipa inoltre attivamente a numerose iniziative nell’ambito del PADR (Preparatory Action on Defence Research) e dell’EDIDP (European Defence Industrial Development Programme). Si tratta di programmi precursori dell’EDF (European Defence Fund), il Fondo Europeo per la Difesa oggi operativo, che accelererà la collaborazione per lo sviluppo di nuove priorità in termini di capacità, ed integrerà i finanziamenti nazionali per progetti con un elevato valore aggiunto a livello europeo.

 

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Autotrasporto: dall'Ue una risoluzione per migliorare i parcheggi per i camion

Finanziamenti per creare più capacità di parcheggio per l'autotrasporto e migliorare le strutture già esistenti. Lo chiede una risoluzione adottata dal Parlamento Ue con 681 voti...

Turchia: economia circolare e sostenibilità al centro del vertice di Uludağ

Si è svolto nei giorni 24-25 novembre l’Uludağ Economy Summit, uno dei più importanti incontri di economia e commercio della Turchia, organizzato dalle riviste Capital, Economist...

Nuovo Codice della strada: le novità per patente e foglio rosa

Il Codice della strada ha ricevuto recentemente importanti modifiche, con novità che riguardano diversi ambiti della circolazione stradale (ne avevamo parlato qui). Importanti cambiamenti...

Wizz Air: 40% di sconto per il Black Friday

Dopo una settimana di offerte, Wizz Air ha deciso di alzare ulteriormente l’asticella. La compagnia ha infatti deciso di offrire ai suoi clienti, fino a lunedì 29 novembre, giorno del...

Digitalizzazione delle procedure doganali al Porto di Venezia: operazioni più veloci e sostenibili

Via al Porto di Venezia al sistema per la gestione dell'uscita informatizzata delle merci realizzato dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (ADM) in collaborazione con l’Autorità...

Roma: lunedì 29 potature a viale delle Milizie, deviazioni per i bus

Previsti lavori di potatura a Roma che comporteranno modifiche alla viabilità. Da lunedì 29 novembre, e sino a sabato 4 dicembre, riprenderanno, in Prati, le potature a viale delle...

Trenord: dal 4 dicembre via ai Treni della Neve verso le piste da sci della Lombardia

Dal 4 dicembre tornano i “Treni della neve” di Trenord, i pacchetti integrati treno+navetta+skipass che da tutta la Lombardia consentono di raggiungere i principali comprensori sciistici...

Rinnovo del parco veicolare: la città metropolitana di Bologna dà il buon esempio

Il nostro parco veicolare, si sa, è uno dei più vetusti d’Europa. L’Italia non brilla certo sotto questo punto di vista, rallentando la tanto agognata transizione ecologica....