La Ue sceglie Thales Alenia Space uno studio di fattibilità su data center in orbita

CONDIVIDI

lunedì 14 novembre 2022

Sarà Thales Alenia Space a guidare lo studio di fattibilità Ascend (Advanced Space Cloud for European Net zero emission and Data sovereignty) per i centri dati in orbita. La joint venture tra Thales (67%) e Leonardo (33%) è stata scelta dalla Commissione europea per il progetto, che fa del programma di ricerca europeo Horizon Europe. Il progetto, che punta a fornire una soluzione per installare stazioni di centri dati in orbita, alimentate da centrali solari che generano diverse centinaia di megawatt, potrebbe contribuire a centrare l'obiettivo del Green Deal europeo di raggiungere la neutralità delle emissioni di carbonio entro il 2050.

Si tratterebbe di uno sviluppo senza precedenti nell'ecosistema spaziale e digitale europeo. Questo concetto sfrutta infatti l'energia prodotta direttamente nello spazio al di fuori dell'atmosfera terrestre: l'unico collegamento con la terra sarebbe costituito da connessioni Internet ad alta velocità basate su comunicazioni ottiche, una tecnica di cui l'Europa conosce alla perfezione le tecnologie di base. Per lo studio di fattibilità di Ascend, Thales Alenia Space è alla guida di un consorzio di aziende con aree di competenza complementari che vanno dall'ambiente (Carbone 4, VITO), al cloud computing (Orange, CloudFerro, Hewlett Packard Enterprise Belgium), ai veicoli di lancio (ArianeGroup) e ai sistemi orbitali (centro aerospaziale tedesco DLR, Airbus Defence and Space e Thales Alenia Space). Il primo obiettivo di questo studio sarà quello di valutare se le emissioni di carbonio derivanti dalla produzione e dal lancio di queste infrastrutture spaziali saranno significativamente inferiori alle emissioni generate dai centri dati a terra, contribuendo così al raggiungimento della neutralità globale del carbonio. Il secondo obiettivo sarà quello di dimostrare che è possibile sviluppare la soluzione di lancio richiesta e garantire il dispiegamento e l'operatività di questi centri dati spaziali utilizzando tecnologie di assistenza robotica attualmente in fase di sviluppo in Europa, come il dimostratore EROSS IOD.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Airbus al lavoro per l’utilizzo di aeromobili a idrogeno entro il 2035

Airbus rafforza il suo impegno per l’uso dei combustibili alternativi nell’aviazione e dopo l’annuncio della collaborazione con Renault per l’elettrificazione arriva anche la...

Salvini: un sottosegretario con delega agli aeroporti per ITA Airways

Su ITA Airways "ci sarà un sottosegretario, un viceministro con delega agli aeroporti", la compagnia "fa parte del futuro del Paese". Questo l’impegno preso dal vicepremier e ministro...

Porti, aumento dei costi energetici e contrazione dei traffici: Assiterminal chiede l'intervento del Governo

Aumento costi energetici e indicizzazione dei canoni concessori demaniali, Assiterminal chiede l'intervento del Governo: "In arrivo la tempesta perfetta". Si sono svolti in questi giorni iniziative e...

RFI: gara da 121 milioni per nuovo collegamento ferroviario Bergamo-aeroporto Orio al Serio

A pochi giorni dall’approvazione del progetto da parte della commissaria straordinaria di Governo, Vera Fiorani, Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) ha pubblicato in Gazzetta...

Autotrasporto: Unatras chiede un confronto urgente con il ministro Salvini

Unatras chiede un incontro urgente con il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Matteo Salvini , definendo "preoccupante la mancanza del confronto da parte del ministero dei Trasporti con il...

Roma, Tap&Go anche su bus e tram: la corsa si paga direttamente con la carta

Cambia il modo di viaggiare sui mezzi pubblici di Roma: l'intero parco circolante dei trasporti pubblici verrà abilitato al pagamento contactless con carte di credito, debito, prepagate e...

L’11 dicembre inizia l’inverno di Trenitalia

Oltre 6.700 collegamenti tra Frecce, Intercity, Eurocity, Euronight e treni regionali, ai quali si aggiungono più di 13.600 corse bus in Italia. In Europa, oltre 2.400 i collegamenti...

Iata: a ottobre traffico passeggeri in aumento del 44,6%

Ancora in crescita a ottobre il traffico aereo mondiale. Secondo i dati della Iata, l’incremento è stato del 44,6% rispetto a ottobre 2021 e ora il traffico è al 74,2% rispetto ai...