Airbus: il mercato dei servizi per gli aerei commerciali raddoppierà di valore in 20 anni

CONDIVIDI

venerdì 7 ottobre 2022

Il mercato dei servizi tornerà per il settore aeronautico il prossimo anno tornerà ai livelli pre-pandemia e nei prossimi 20 anni raddoppierà il proprio valore, passando dagli attuali 95 miliardi di dollari a oltre 230 miliardi nel 2041. È quanto prevede l'ultimo Global Services Forecast (GSF) di Airbus, secondo il quale il numero di persone che lavorano nei servizi per l'aviazione, mantenendo in volo le flotte mondiali, è destinato a crescere di altri due milioni.

"Ogni giorno milioni di persone nei servizi fanno volare la nostra flotta globale di aeromobili. Considerando unicamente il numero di piloti, equipaggi di cabina e specialisti della manutenzione, vediamo che questo è destinato a crescere di altri due milioni entro il 2041 - ha dichiarato Philippe Mhun, EVP Programmes and Services di Airbus -. L'accelerazione della digitalizzazione delle operazioni e della manutenzione, così come l'aumento della percentuale di aeromobili di ultima generazione in servizio, porteranno a una sostanziale richiesta di nuove competenze e alla creazione di nuovi posti di lavoro, e all’utilizzo di nuovi strumenti e modalità di lavoro per aumentare ulteriormente l'efficienza del nostro settore, ridurre i consumi di carburante e le emissioni”.

Un tasso di crescita annuale composto del 3,7% porterà a un raddoppio del valore del mercato dei servizi nei prossimi due decenni, con una richiesta di manodopera altamente qualificata più grande che mai: 585.000 nuovi piloti, 640.000 nuovi tecnici e 875.000 nuovi equipaggi di cabina.

Man mano che gli operatori si concentrano maggiormente sul loro core business, i servizi per migliorare la disponibilità e l'efficienza degli aeromobili saranno sempre più esternalizzati, incrementando il mercato per questi fornitori. Questi servizi saranno guidati dalla sostenibilità e abilitati dalla digitalizzazione, dalla connettività e dall'innovazione, per massimizzare l'efficienza a sostegno delle ambizioni 'net zero’ per la CO2.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Credito d’imposta AdBlue: piattaforma disponibile fino al 12 dicembre per la correzione delle domande

Al fine di consentire la correzione delle domande che non risultano correttamente presentate, la piattaforma per la richiesta del credito d’imposta pari al 15% della spesa sostenuta per...

Decarbonizzazione dei veicoli commerciali, Federauto Trucks: puntare alla sostenibilità non a una tecnologia

Nelle ultime settimane si è acceso un dibattito, sia a livello nazionale che europeo, riguardo l’elettrificazione dei veicoli commerciali leggeri e pesanti, come soluzione per sostenere...

Autopalio: allarme di Azione Ncc per traffico e poca sicurezza sul raccordo autostradale Firenze-Siena

"Code e poca sicurezza”: a lanciare l'allarme sulle condizioni dell’Autopalio Firenze-Siena è il presidente di Azione Ncc Francesco Ruo. "Non si parla più di questa strada...

La prossima estate si volerà tutti i giorni da Roma a Città del Messico

A poco più di un mese dall’annuncio dell’apertura da marzo 2023 della connessione diretta tra Roma e Città del Messico, Aeromexico, dato l'eccellente riscontro del mercato...

Rete Ferroviaria Italiana: entro la fine dell’anno rimangono da bandire gare per 7 miliardi

Nelle ultime settimane si è intensificato l'impegno del Gruppo FS con Rete Ferroviaria Italiana, capofila del suo Polo Infrastrutture, per la realizzazione delle nuove opere strategiche...

Leonardo: sei elicotteri AW139 per Bristow

Bristow Group ha firmato un contratto per l'acquisto di sei elicotteri AW139 a supporto del programma di ricerca e soccorso "UKSAR2G" della Guardia Costiera del Regno Unito (Maritime and Coastguard...

Ferrovie Abruzzo: dall'11 dicembre attiva la nuova fermata di Martinsicuro

Domenica 11 dicembre sarà operativa la nuova fermata di Martinsicuro, in provincia di Teramo, posta sulla Linea Adriatica tra le stazioni di Porto d’Ascoli e Alba Adriatica. La fermata...

Porto di Ravenna: merci in calo a ottobre. Rimane positivo il dato dei primi dieci mesi dell’anno

Dopo la frenata di settembre, continua anche a ottobre la contrazione del traffico merci nel porto di Ravenna, in controtendenza rispetto alla prima parte dell’anno che aveva visto invece dati...