Vueling estende lo Iata Travel Pass verso l’Italia: 16 rotte da Barcellona entro fine luglio

CONDIVIDI

lunedì 19 luglio 2021

Nell'ottica di una implementazione di soluzioni digitali che agevolino i passeggeri a viaggiare in tutto il mondo in serenità e nel rispetto delle disposizioni di ciascun Paese,
Vueling ha annunciato che tutti i passeggeri in partenza dall’hub internazionale di Barcellona El Prat diretti verso l’Italia  possono usufruire dello Iata Travel Pass.

Dopo il test pilota effettuato lo scorso maggio sul volo Barcellona-Zurigo, da questo mese il vettore spagnolo ha deciso di estendere questo strumento digitale a un totale di 32 collegamenti in partenza dall’aeroporto di Barcellona.
Tra questi, sono 16 le rotte dirette in Italia: oltre le basi strategiche di Firenze e Roma Fiumicino, anche i passeggeri che volano verso Venezia, Torino, Pisa, Palermo, Olbia, Napoli, Milano Malpensa, Genova, Catania, Cagliari, Bari, Bologna, Ancona e Alghero possono scaricare l’app mobile e salvare, oltre che gestire, i test Covid-19 con esito negativo e, dalla fine di luglio, anche il certificato di avvenuta vaccinazione.

L’app è al momento valida solo per i voli che dalla Spagna raggiungono l’Italia e non viceversa. Anche i passeggeri che da El Prat volano verso la Francia, la Germania, la Svizzera, il Belgio e la Danimarca possono scaricare e utilizzare lo Iata Travel Pass.

“Poter offrire a un numero sempre maggiore di passeggeri lo Iata Travel Pass – ha dichiarato Calum Laming, chief costumer officer di Vueling – è un grande passo per la nostra compagnia nel confermare il suo impegno nell’agevolare la mobilità tra i Paesi nel mondo con soluzioni tecnologiche altamente avanzate e all’avanguardia. Questo ampliamento a 32 voli è parte del nostro più ampio processo di digitalizzazione che contribuisce a rendere l’esperienza di viaggio ancora più semplice e sicura”.

Il funzionamento dell’app mobile è molto semplice. Sette giorni prima della partenza, la compagnia invia una e-mail personale ai passeggeri con prenotazione sul volo, invitandoli a scaricare gratuitamente l’app (disponibile per IOS e anche per Android). Concluso il download, i passeggeri possono registrarsi, inserire una loro foto scattata direttamente dal cellulare e la scansione del chip riportato sul passaporto. Chi si sottopone a test PCR presso i laboratori associati a Iata Travel Pass (Quirónprevention, EurofinsMegalab e Unilabs, a Barcellona) avrà i risultati disponibili direttamente nell’app. Il giorno della partenza, in aeroporto prima dell’imbarco, sarà sufficiente mostrare al personale Vueling l’interfaccia del proprio smartphone con le informazioni.

 

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Emirates: da ottobre A380 operativo sulla rotta per Istanbul

Dal 1° ottobre Emirates introdurrà il primo volo commerciale di linea operato con Airbus 380 per Istanbul. Il jumbo jet a due piani, il più grande aereo commerciale al mondo in...

Elettrificazione e tecnologia al centro del workshop sull'auto promosso da LoJack

L’elettrificazione e la tecnologia sono i pilastri del presente e del futuro dell’automotive. Ne sono convinti in Lojack, la società impegnata in soluzioni telematiche per il...

Giornate della Polizia Locale: VDO presenta DSRC-RP, il dispositivo che ottimizza i controlli su strada

La 40° edizione de “Le Giornate della Polizia Locale e sicurezza urbana” si terrà presso il Palazzo dei Congressi di Riccione, dal 15 al 17 settembre 2021.  In tale...

Terminal di Vado Ligure: nuovo servizio con i porti del Nord America

Italia e America più vicine con il nuovo servizio settimanale EMA (East Mediterranean America) che collega il Container Terminal di Vado Gateway con i porti di New York, Norfolk e...

Aeroporto di Bari: Air France opererà il volo per Parigi anche durante l’inverno

Air France collegherà Bari a Parigi anche durante la stagione invernale: dal prossimo 1˚ novembre al 24 marzo 2022 l’aeroporto Karol Wojtyla e l’hub di Parigi-CDG saranno...

Dialogo veicoli-infrastrutture: Autovie Venete avvia i test su strada

Va avanti la sperimentazione tecnologica per garantire il dialogo tra veicoli e infrastrutture. Nei giorni scorsi sulla rete di Autovie Venete sono stati infatti effettuati i test su strada del...

S.O.S camionisti, lunga carenza dalla metà degli anni 2000

Persiste la carenza globale di conducenti di camion, con prevedibili conseguenze gravi per l’economia. Gli analisti affermano che il problema ha origini lontane, precisamente sin dalla...

Fercam Udine si trasferisce: un nuovo sito più grande e più sostenibile

Fercam Udine trasloca e si sposta in un nuovo sito, più ampio e più adatto alle nuove necessità dell’azienda.La sede da 8.500 mq complessivi è a sud di Udine in...