Volotea, Air Nostrum e Dante Aeronautical: entro tre anni un aero 100% elettrico

CONDIVIDI

mercoledì 22 settembre 2021

Volotea, Air Nostrum e Dante Aeronautical stanno lavorando al progetto di un aeromobile 100% elettrico. Secondo le previsioni del consorzio il primo prototipo sarà certificato per il volo entro tre anni.  La collaborazione coinvolge i due maggiori operatori aerei, Dante Aeronautical, società di intelligenza artificiale come DataBeaco, compagnie di ingegneria e innovazione tecnologica nel settore dell'aviazione tra cui la multinazionale spagnola CT, nonché enti pubblici di ricerca come CIDAUT (Fondazione per i trasporti e Ricerca e sviluppo sull'energia - Fundación para la Investigación y Desarrollo en Transporte y Energía) e CIDETEC (Centro di ricerca specializzato sull'accumulo di energia - Centro de Investigación Especializado en el Almacenamiento de Energía).
“Abbiamo iniziato a collaborare con Dante Aeronautical nel 2019 e siamo molto orgogliosi di vedere quanto il progetto sia cresciuto e abbia preso quota grazie al supporto di nuovi partners, incluse diverse aziende tech spagnole – ha dichiaratoCarlo Muñoz, presidente e fondatore di Volotea - . Lo sviluppo di un aeromobile elettrico, che utilizza una tecnologia a base di batterie a idrogeno, ridurrà le emissioni di carbonio. Per Volotea, supportare questo progetto è perfettamente in linea con il suo obiettivo primario, ovvero quello di connettere tra loro città poco servite, e farlo con metodi che siano più sostenibili”.
E Miguel Madinabeitia, co-fondatore di Dante Aeronautical, ha evidenziato l’importanza dell’accordo raggiunto: “Per Dante Aeronautical espandere il proprio consorzio, includendo altre aziende innovative del settore tecnologico, può soltanto dar forza al piano di sviluppo di un aeromobile 100% elettrico. Questo progetto sarà rivoluzionario e ci porterà verso un trasporto molto più sostenibile e pulito. Tutto ciò, inoltre, si sposa perfettamente con i nostri impegni in altre parti del mondo, come ad esempio la nostra iniziativa in Australia per rendere elettrici gli idroplani”.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Porto di Trieste: traffico ferroviario in ripresa, 20 treni manovrati rispetto ai 5 del giorno precedente

In aumento l’operatività del porto di Trieste. Termometro della ripresa, il traffico ferroviario gestito da Adriafer che ieri ha operato a regime con 2 squadre e 20 treni manovrati...

Aeroporto di Bergamo: da gennaio via ai voli della compagnia norvegese Flyr

L’Aeroporto di Bergamo si appresta ad accogliere una nuova compagnia aerea. Si tratta di Flyr, vettore norvegese che opera con una flotta di tre Boeing 737-800 da 189 posti e ha la sua base...

Protesta Green pass: nel porto di Trieste l'operatività torna a regime

L'operatività del porto di Trieste sta tornando a regime. Lo scrive in una nota l'Autorità di sistema portuale del mare Adriatico orientale precisando che il traffico stradale recupera...

Toyota: un investimento da 3,4 miliardi di dollari per la produzione di batterie

Diverse case automobilistiche, per dare un apporto ancora maggiore alla transizione elettrica, si stanno orientando verso la produzione di batterie, alla base dei veicoli elettrici già, per...

Turchia: pubblicato il programma economico di medio termine 2022-2024

È stato pubblicato nella gazzetta ufficiale lo scorso 5 settembre il nuovo Programma di Medio Termine (MTP) della Turchia relativo al periodo 2022-2024. Il programma è stato sviluppato...

Porto di Gioia Tauro: 50 milioni di euro per potenziare il terminal

Un piano di sviluppo per potenziare la capacità di trasbordo, incrementare i volumi gestiti nell'area portuale di Gioia Tauro e aumentare i livelli occupazionali. La società Medcente...

DHL mira a ridurre a zero le emissioni del trasporto aereo

DHL Global Forwarding continua la sua strada verso una logistica a zero emissioni. La società ha acquistato 3,4 milioni di galloni di carburante sostenibile per l’aviazione (SAF) –...

Trasporto pubblico locale: oltre 135 milioni per il rinnovo dei mezzi e delle infrastrutture di rifornimento della regione Marche

In arrivo oltre 135 milioni di euro di finanziamenti destinati al rinnovo dei mezzi e alle infrastrutture di rifornimento per il trasporto pubblico locale della regione Marche. Risorse che –...