Iata: le misure di risposta a Omicron minacciano la ripresa del trasporto aereo

CONDIVIDI

martedì 7 dicembre 2021

La ripresa del trasporto aereo è proseguita a ottobre 2021 con ampi miglioramenti sia nei mercati nazionali che internazionali. L'imposizione di divieti di viaggio da parte dei governi – peraltro contro il parere dell’Oms – potrebbe però minacciare la ripresa del settore.

Le rilevazioni dell’Associazione internazionale del trasporto aereo (Iata) fotografano per il mese di ottobre una diminuzione di passeggeri del 49,4% (misurata RPK) rispetto a ottobre 2019 (il confronto avviene ancora rispetto al 2019 per evitare l’impatto distorto del Covid sui dati 2020). Si tratta certamente di un miglioramento rispetto al calo del 53,3% registrato a settembre 2021, rispetto a due anni prima.

La contrazione registrata dai mercati domestici è del 21,6% rispetto a ottobre 2019, in miglioramento rispetto al -24,2% registrato a settembre (rispetto a settembre 2019). Il traffico passeggeri internazionali a ottobre è stato del 65,5% inferiore a ottobre 2019, anche in questo caso in ripresa rispetto al calo del 69% registrato a settembre rispetto al periodo 2019.

“Le prestazioni del traffico di ottobre confermano che le persone viaggiano quando è loro consentito – ha sottolineato Willie Walsh, direttore generale della Iata –. Sfortunatamente, le risposte dei governi all'emergere della variante Omicron stanno mettendo a rischio la connettività globale che ha impiegato così tanto tempo a riprendersi".

Analizzando nel dettaglio i dati del traffico internazionale, i passeggeri trasportati dai vettori europei sono diminuiti a ottobre del 50,6% rispetto a ottobre 2019, nettamente migliorato rispetto al calo del 56,5% di settembre. La capacità è diminuita del 41,3% e il fattore di carico è sceso di 13,7 punti percentuali al 72,5%.

Le compagnie aeree dell'Asia-Pacifico hanno visto il loro traffico internazionale diminuire del 92,8%, in leggero miglioramento rispetto al calo del 93,1% registrato a settembre 2021. La capacità è scesa dell'83,8% e il fattore di carico è sceso di 44 punti percentuali al 35,7%, di gran lunga il più basso tra le regioni.

Le compagnie aeree del Medio Oriente hanno registrato un calo passeggeri 60,3% a ottobre, con un balzo rispetto al calo del traffico del 67,1% registrato a settembre. La capacità è diminuita del 49,1% e il fattore di carico è sceso di 16,1 punti percentuali al 57,5%.

I vettori nordamericani hanno registrato un calo del traffico del 57%, migliorato rispetto a un calo del 61,4% a settembre 2021. La capacità è scesa del 43,2% e il fattore di carico è sceso di 20 punti percentuali al 62,4%.

Le compagnie latinoamericane hanno registrato un calo del traffico del 55,1% nel mese di ottobre. Anche in questo caso un miglioramento rispetto a settembre, quando il traffico era diminuito del 61,4%. La capacità di ottobre è scesa del 52,5% e il fattore di carico è sceso di 4,3 punti percentuali al 76,9%, il fattore di carico più alto tra le regioni per il 13° mese consecutivo.

Il traffico delle compagnie africane è diminuito del 60,2%, in recupero rispetto alla diminuzione del 62,1% a settembre. La capacità di ottobre è scesa del 49,0% e il fattore di carico è sceso di 15,2 punti percentuali al 54,1%.

Per quanto riguarda alcuni tra i principali mercati domestici, l'India ha visto un calo del 27% nella domanda di ottobre rispetto a ottobre 2019, notevolmente migliorato rispetto a un calo del 40,5% a settembre a seguito dell'allentamento di alcune misure di controllo.

Il traffico interno russo di ottobre è aumentato del 24%, in rallentamento rispetto alla crescita del 29,3% registrata a settembre, attribuibile a una forte ondata di Covid-19 e all'inizio della stagione dei viaggi invernali.

 

 

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Autostrade: sulla A7 tra Ronco Scrivia e Busalla esenzione totale del pedaggio

  Fino al 28 febbraio 2022 nel tratto della A7 tra Ronco Scrivia e Busalla è stata disposta l’esenzione totale del pedaggio, in entrambe le direzioni. La misura è stata...

Roma: 17 e 18 gennaio stop ai veicoli più inquinanti nella Fascia Verde

Stop ai veicoli più inquinanti a Roma. Lo ha disposto il Campidoglio per i giorni 17 e 18 gennaio nella Fascia Verde. Il provvedimento si rivolge a tipologie di veicoli normalmente...

Aeroporti 2030: nel 2021 traffico in flessione di quasi il 60% negli scali italiani

“Il sistema aeroportuale italiano chiude l’anno con perdite tra 1,3-1,4 miliardi di euro: un calo drammatico per gli scali nazionali che hanno visto transitare nel 2021, sulla base di...

Sciopero nazionale trasporto pubblico: la situazione a Roma e Milano

E' in svolgimento oggi venerdì 14 gennaio uno sciopero nazionale del trasporto pubblico. A Roma la situazione è la seguente:Metro A: attiva con riduzione di corseMetro B/B1:...

MIMS, concessioni autostradali: nasce una commissione per aggiornare il sistema

Una Commissione per individuare le modalità di aggiornamento e revisione del sistema delle concessioni autostradali, in linea con le disposizioni comunitarie. L'ha istituita con un decreto il...

Logistica: Amazon apre un nuovo centro ad Ardea (Roma)  

  Amazon ha annunciato l'apertura di un nuovo centro di distribuzione ad Ardea, città metropolitana di Roma.  Il nuovo centro sarà operativo entro la prossima primavera e...

Micromobilità in sharing: 750 monopattini elettrici Tier a Milano

Migliorare i livelli di inquinamento delle principali città del Paese e offrire una soluzione innovativa e sicura, grazie agli indicatori di direzione, sono questi gli obiettivi di TIE...

Automotive: a novembre produzione in calo per il quinto mese consecutivo

A novembre 2021, secondo i dati Istat, la produzione dell’industria automotive italiana nel suo insieme registra un calo del 13,7% rispetto a novembre 2020 (-5,3% rispetto a novembre 2019...