Iata: accelera a maggio la crescita del traffico passeggeri

CONDIVIDI

lunedì 11 luglio 2022

Accelerazione decisa per il traffico aereo passeggeri a maggio, grazie all’inizio della stagione delle vacanze nell’emisfero Nord che preannuncia mesi di flussi intensi, in progressivo riallineamento rispetto ai dati del 2019.

Questo lo scenario delineato dalle elaborazioni dell’Associazione internazionale del trasporto aereo (Iata), che riguardo i dati di traffico del mese di maggio 2022, che risulta in crescita dell'83,1% rispetto a maggio 2021, in gran parte trainato dalla forte ripresa del traffico internazionale. Il traffico globale è ora al 68,7% dei livelli pre-crisi.

Il traffico interno di maggio 2022 è aumentato dello 0,2% rispetto allo stesso mese 2021.
Miglioramenti significativi in molti mercati sono stati mascherati da un calo del 73,2% su base annua nel mercato interno cinese a causa delle restrizioni legate al Covid-19.

I volumi di traffico domestico di maggio 2022 sono pari al 76,7% rispetto a maggio 2019.
Il traffico internazionale è aumentato del 325,8% rispetto a maggio 2021. L'allentamento delle restrizioni di viaggio nella maggior parte dell'Asia sta accelerando la ripresa dei viaggi internazionali.

“La ripresa dei viaggi continua con forte slancio. Le persone hanno bisogno di viaggiare. Ed è esattamente quanto accade quando i governi rimuovono le restrizioni Covid-19 – dichiara Willie Walsh, direttore generale della Iata –. Molte delle principali rotte internazionali, anche all'interno dell'Europa e le rotte Medio Oriente-Nord America, stanno già superando i livelli pre Covid-19. La rimozione completa di tutte le restrizioni Covid-19 è la via da seguire. La principale eccezione all'ottimismo di questo rimbalzo dei viaggi è la Cina, che ha visto un drammatico calo del 73,2% dei viaggi interni rispetto all'anno precedente. La sua continua politica zero-COVID non è al passo con il resto del mondo e si mostra nella ripresa drammaticamente più lenta dei viaggi legati alla Cina".

I passeggeri dei vettori europei sono aumentati del 412,3% rispetto a maggio 2021. La capacità è aumentata del 221,3% e il fattore di carico è salito di 30,1 punti percentuali all'80,6%. L'impatto della guerra in Ucraina è rimasto limitato alle aree direttamente colpite.

Le compagnie dell'Asia-Pacifico hanno registrato un aumento di passeggeri del 453,3% rispetto a maggio 2021. Numeri significativamente superiori alla crescita del 295,3% registrata ad aprile. La capacità è aumentata del 118,8% e il fattore di carico è aumentato di 43,6 punti percentuali fino a 72,1%. I miglioramenti sono guidati da restrizioni ridotte nella maggior parte dei mercati della regione, ad eccezione della Cina.

Il traffico delle compagnie mediorientali è cresciuto del 317,2% rispetto a maggio 2021. La capacità è aumentata del 115,7% e il fattore di carico è salito di 37,1 punti percentuali al 76,8%. La progressiva riapertura dei mercati asiatici sta dando impulso al traffico attraverso gli hub del Golfo.

I vettori nordamericani hanno registrato un aumento del traffico del 203,4% rispetto a maggio 2021. La capacità è aumentata del 101,1% e il fattore di carico è salito di 27,1 punti percentuali all'80,3%. Con la rimozione della maggior parte delle restrizioni per i viaggiatori provenienti da questa regione, il turismo e un'elevata disponibilità a viaggiare continuano a favorire la ripresa internazionale poiché molte altre aree di rotte stanno ora superando i risultati del 2019.

I passeggeri delle compagnie latinoamericane sono aumentati del 180,5% rispetto a maggio 2021. La capacità è aumentata del 135,3% e il fattore di carico è aumentato di 13,5 punti percentuali all'83,4%, il più alto tra le regioni per il 20° mese consecutivo. Alcune rotte, comprese quelle dal Centro America verso l'Europa e il Nord America, stanno superando i livelli del 2019.

Le compagnie africane hanno registrato un aumento di passeggeri del 134,9% rispetto a un anno fa. La capacità è aumentata del 78,5% e il fattore di carico è salito di 16,4 punti percentuali al 68,4%, il più basso tra le regioni.

“La ripresa nei mercati dei viaggi è impressionante – aggiunge Walsh –. Man mano che acceleriamo verso l'alta stagione estiva nell'emisfero settentrionale, si stanno manifestando tensioni in alcuni hub europei e nordamericani. Nessuno vuole vedere passeggeri che soffrono di ritardi o cancellazioni. Ma i passeggeri possono essere certi che le soluzioni necessarie verranno implementate con urgenza. Compagnie aeree, aeroporti e governi stanno lavorando insieme, tuttavia, mantenere la forza lavoro necessaria per soddisfare la crescente domanda richiederà tempo e pazienza nei pochi luoghi in cui i colli di bottiglia sono più gravi. A lungo termine, i governi devono migliorare la loro comprensione di come opera l'aviazione e lavorare a stretto contatto con aeroporti e compagnie aeree".

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Anas, Ferragosto: traffico intenso ma senza criticità

Nella giornata di oggi, lunedì di Ferragosto, si prevede un consistente flusso di traffico al mattino per le consuete gite fuori porta della giornata festiva verso le aree marittime e montane...

Promuovere carburanti sostenibili per l’aviazione: accordo tra Mims e Politecnico di Torino

Con l’intento di analizzare e promuovere l’utilizzo di nuovi carburanti sostenibili nel settore dell’aviazione, il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili...

Trenitalia arriva in Spagna: dall'autunno via al Frecciarossa 1000 tra Madrid e Barcellona

Dopo Francia, Gran Bretagna Grecia e Olanda, il Gruppo FS è pronto a far viaggiare ad alta velocità gli spagnoli: è tutto pronto, infatti, per il via alle prove tecniche del...

Prometeon Tyre Group scende in campo: sarà main sponsor di Parma Calcio

Un accordo pluriennale attraverso cui sostenere una delle più blasonate squadre italiane, che nella sua storia ha vinto tre Coppe Italia, una Supercoppa Italiana, una Coppa delle Coppe, due...

Trasporto passeggeri, MIMS: 70mln di euro per il 2022

70 milioni per il settore trasporti per fronteggiare l'aumento eccezionale del prezzo dei carburanti. È quanto prevede il Decreto Aiuti approvato dal Consiglio dei Ministri e pubblicato in...

Trasporto pubblico locale: prosegue il piano del Mims per l’ammodernamento degli autobus

L’agenda europea per la transizione ecologica impone a governi e amministrazione locali un calendario serrato verso gli obiettivi di decarbonizzazione e progressiva riduzione dell’impatto...

Varato nel porto di Gaeta il primo catamarano completamente alimentato a idrogeno

Prosegue l’impegno dei porti del Lazio verso l’efficientamento delle operazioni e la riduzione dell’impatto ambientale delle attività portuali. A pochi giorni...

Raddoppiano le risorse per il bonus trasporti: l'incentivo sarà disponibile da settembre

Le risorse destinate al bonus per incentivare l'uso dei trasporti pubblici raddoppiano (ne avevamo parlato qui). Il decreto Aiuti bis varato dal Consiglio dei ministri rafforza...