Osservatorio cargo aereo: lanciato il bando per un nuovo studio

CONDIVIDI

martedì 3 settembre 2019

L’Osservatorio cargo aereo – il progetto avviato nel 2018 da Anama, l’associazione nazionale agenti merci aeree, e dal Cluster cargo aereo – ha lanciato oggi il bando di selezione pubblica per la realizzazione del “II Studio Osservatorio Cargo Aereo”, con l’obiettivo di capire quando e perché la modalità aerea è competitiva e per quali tipologie di merci, facendo un confronto con il recente passato e con quanto succede nei principali aeroporti competitor di Germania, Francia e Olanda. Lo studio proverà poi a individuare quali sono le categorie di merce a più alto potenziale di crescita per il trasporto aereo, svolgendo un’indagine su un campione selezionato di imprese clienti, per capire quali sono le principali motivazioni che le spingono a scegliere o meno la via aerea per certe tipologie di merci.
Inoltre, si analizzerà l’impatto del trasporto ferroviario tra Cina ed Europa, anche in termini di erosione di quote di traffico oggi del cargo aereo. Si svilupperà, infine, un’indagine per comprendere perché importanti filiere come l’elettronica e l’ortofrutta non scelgono gli aeroporti italiani, cercando di sviluppare, insieme al Cluster delle proposte per migliorare la competitività degli scali italiani per queste categorie di merci. Le società interessate al bando dovranno far pervenire la propria manifestazione di interesse entro il 15 settembre all’indirizzo di posta elettronica fasisrl@pec.it. Il 25 settembre si terrà un’audizione aperta a tutte le società che avranno manifestato il proprio interesse a partecipare, al fine di rispondere a eventuali richieste di approfondimenti. La data fissata per la consegna dello studio nella sua forma definitiva è il 28 febbraio 2020.
Il primo Studio dell’Osservatorio pubblicato in primavera, che ha messo a confronto gli hub italiani – Milano Malpensa e Roma Fiumicino – con i principali competitor a livello europeo, è stato pubblicato a primavera ed è stato realizzato da Ernst & Young (aggiudicataria del bando 2018).

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Aeroporto di Palermo: 4,6 milioni di passeggeri nel 2021

Nel 2021 appena concluso sono stati 4,6 milioni i passeggeri transitati all’aeroporto di Palermo. Un bilancio ancora con segno negativo, dunque, (-34,85% passeggeri rispetto al 2019, quando i...

Parte Smart Train il progetto di Polo Mercitalia che applica la tecnologia digitale al trasporto combinato

Testare l'utilizzo di sensori innovativi e tecnologie di comunicazione nel trasporto combinato. A questo punta Smart Train, il progetto pilota lanciato da Mercitalia Intermodal e TX...

A Expo Dubai 2020 il contributo di Tper al processo di decarbonizzazione dei trasporti

La transizione ecologica è al centro di Expo Dubai 2020. Dal Padiglione Italia, Global Compact Network Italia delle Nazione Unite ha presentato ufficialmente il suo Position Paper su...

Anfia: chiusura d’anno positiva per il mercato degli autocarri e degli autobus

Dopo le flessioni di ottobre e novembre il mercato degli autocarri chiude l’anno con segno positivo, registrando a dicembre una crescita a doppia cifra. Nell'ultimo mese del 2021 Anfia...

Logistica: CHEP certificata Top Employer 2022 per aver assicurato il benessere dei propri collaboratori

Il programma del Top Employers Institute (TEI) certifica le aziende sulla base dei risultati raggiunti attraverso un'indagine sulle migliori pratiche HR e attribuisce quindi un riconoscimento alle...

Nuova batteria per il Master Z.E. di Renault Trucks: fino a 200 km di autonomia

Master Z.E., il furgone 100% elettrico di Renault Trucks, migliora ulteriormente le proprie performance di utilizzo grazie alle nuove batterie da 52 kWh, che portano l'autonomia effettiva del veicolo...

Caro-carburanti rischia di causare il fermo di migliaia di veicoli: Cna Fita chiede riduzione delle imposte

"Il caro-energia impatta in modo pesante sull'autotrasporto merci ed è necessario ridurre le imposte sul carburante per scongiurare il fermo di migliaia di veicoli a causa dei costi...

Bari: nuovo volo per Belgrado da giugno

Dal prossimo mese di giugno la compagnia aerea Air Serbia opererà un volo di linea tra Bari e Belgrado. Il collegamento, che si articolerà su tre frequenze settimanali, ogni...