Iata: inizio d’anno debole per il cargo aereo

CONDIVIDI

mercoledì 13 marzo 2019

Il traffico cargo – misurato in tonnellate di merci (FTK) – è diminuito a gennaio dell'1,8% rispetto allo stesso mese 2018. Si tratta della peggiore performance negli ultimi tre anni. La capacità di trasporto – misurata in tonnellate di merci disponibili (AFTK) – è aumentata del 4% su base annua. Questo è stato l'undicesimo mese consecutivo in cui la crescita della capacità ha superato la crescita della domanda. Questi, in sintesi, i dati relativi all’andamento del traffico aereo di merci nel primo mese dell’anno diffusi dall’Associazione internazionale del trasporto aereo (Iata).La domanda di merci aviotrasportate continua ad affrontare notevoli venti contrari. L'attività economica globale e la fiducia dei consumatori si sono indebolite. E l'indice dei responsabili degli acquisti (PMI) per gli ordini di produzione e di esportazione ha indicato la caduta degli ordini globali di esportazione da settembre 2018.
"I mercati del trasporto aereo di merci si sono contratti a gennaio, un peggioramento di un trend di indebolimento iniziato a metà del 2018 – ha spiegato Alexandre de Juniac, Direttore Generale e Ceo IATA –. A meno che le misure protezionistiche e le tensioni commerciali non diminuiscano, ci sono poche prospettive di un rapido rientro".
Solo due delle sei regioni hanno registrato una crescita della domanda su base annua nel primo mese dell’anno: Nord America e Africa. Asia-Pacifico, Europa e Medio Oriente sono tutti alle prese con numeri in contrazione, mentre l'America Latina rimane stabile. In Asia-Pacifico la contrazione della domanda di trasporto aereo è stata del 3,6%, rispetto a gennaio del 2018. Le condizioni di produzione più deboli per gli esportatori nella regione, le continue tensioni commerciali e il rallentamento dell'economia cinese hanno colpito il mercato. Capacità aumentata del 4,1%. Le compagnie aeree nordamericane hanno registrato la crescita più rapida di qualsiasi regione per l'ottavo mese consecutivo, con un aumento della domanda del 3,3%. Capacità aumentata del 5%. In questo caso la forza dell'economia statunitense e il potere di spesa dei consumatori hanno contribuito a sostenere la domanda di trasporto aereo nell'ultimo anno, a vantaggio dei vettori statunitensi.Le compagnie aeree europee hanno registrato una contrazione della domanda di merci del 3,1% rispetto a un anno fa. Capacità aumentata del 2,8% su base annua. Le condizioni di produzione più deboli per gli esportatori e i tempi di consegna dei fornitori più brevi, in particolare in Germania, uno dei principali mercati di esportazione in Europa, hanno influito sulla domanda. Anche le tensioni commerciali e l'incertezza sulla Brexit hanno contribuito a indebolire la domanda. I volumi di merci delle compagnie aeree mediorientali sono diminuiti del 4,5%. Capacità aumentata del 4,1%. La domanda internazionale di merci per via aerea, destagionalizzata, che ha registrato una tendenza al rialzo negli ultimi tre mesi, sostenuta da un commercio più forte da/verso l'Europa e l'Asia, ha iniziato a diminuire. La domanda di merci delle compagnie aeree dell'America Latina è rimasta ferma (0,0%) a gennaio rispetto allo scorso anno. Nonostante l'incertezza economica nella regione, un certo numero di mercati chiave si sta dimostrando molto performante. Il traffico merci nel Sud America e tra il Centro e il Sud America è cresciuto a due cifre a gennaio. Anche la domanda sulle rotte tra il Nord e il Sud America ha funzionato bene. La capacità è diminuita dello 0,7%. I vettori africani hanno visto una crescita della domanda di merci dell'1% rispetto a gennaio 2018. La capacità è cresciuta dell'8,2% su base annua. In questo caso la domanda di merci aviotrasportate su base stagionale è risalita verso l'alto da sei mesi a questa parte. 

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Wizz Air: da marzo due nuovi voli dall’Italia al Regno Unito

A partire da marzo Wizz Air attiva due nuovi collegamenti dall’Italia per il Regno Unito. Sarà possibile volare dagli aeroporti internazionali di Venezia e Palermo verso Londra Gatwick....

Volvo, nel quarto trimestre 2021 vendite a 102,4 miliardi: una crescita del 5,7% rispetto al 2020

Sulle case costruttrici continua a gravare la cirisi dei microchip e le conseguenze che sta generando su tutta la catena di approvvigionamento globale. Nonostante il contesto, Volvo ha...

Attenzione a sicurezza, ambiente e gestione delle destinazioni: le tendenze del settore crociere nel Cruise Industry 2022 Outlook Report di CLIA

Un settore che ha proseguito una ripresa responsabile con protocolli collaudati e all'avanguardia, rappresenta un valore tanto per le comunità locali quanto per le economie nazionali di tutto...

In arrivo nuovi fondi per servizi aggiuntivi TPL

  Stanziati ulteriori 80 milioni di euro per assicurare la continuità dei servizi aggiuntivi nel trasporto pubblico locale e per sostenere i settori del trasporto in difficoltà per...

A2A: il piano industriale al 2030 punta a quadruplicare le infrastrutture per la mobilità sostenibile

Ulteriori due miliardi di investimenti per implementare l’impegno verso la decarbonizzazione, in anticipo rispetto agli obiettivi previsti da COP26.A2A ha presentato l’aggiornamento del...

Lombardia: domenica 30 gennaio sciopero treni regionali

Domenica 30 gennaio in Lombardia i treni regionali, suburbani e il collegamento aeroportuale Malpensa Express potranno subire limitazioni e cancellazioni. E' stato indetto infatti uno sciopero...

J Spring Fashion Show 2022: Costa Toscana ospiterà la prima sfilata sostenibile sul mare

La nuova nave da crociera Costa Toscana, alimentata a Gnl, trasformata in una passerella in mezzo al mare. Sullo sfondo cinematografico della Riviera ligure, il “J Spring Fashion Show...

Autostrade: sulla rete ligure stop all'esenzione pedaggio del 50%

Saranno sospese dal 1° febbraio 2022 le esenzioni del 50 per cento del pedaggio,  che erano state prolungate per il mese di gennaio, relativamente ai tratti autostradali maggiormente...