Iata: cargo torna in leggera crescita a marzo

CONDIVIDI

giovedì 9 maggio 2019

A marzo il traffico cargo globale è aumentato dello 0,1% rispetto allo stesso mese 2018. Sebbene si tratti di un significativo miglioramento rispetto alla contrazione del 4,9% registrata a febbraio, in termini destagionalizzati, la domanda si conferma ancora in calo dell'1,5% nell'ultimo anno. La capacità è aumentata del 3,1% - si tratta dell’11° mese, sugli ultimi 12, in cui la capacità ha superato la crescita della domanda -. I dati diffusi dall’Associazione internazionale del trasporto aereo (Iata) dimostrano come la domanda di trasporto aereo debba ancora fronteggiare venti contrari: nell'ultimo anno i volumi degli scambi globali sono diminuiti dell'1%; l’attività economica globale e la fiducia dei consumatori continuano a indebolirsi; gli ordini globali di esportazione dal settembre 2018 sono in caduta libera.Tuttavia, la fiducia del settore per quanto riguarda le prospettive rimane relativamente ottimista, con solo il 13% degli intervistati del Business Confidence Survey Iata che prevede una diminuzione dei volumi di merci nel 2019 rispetto al 2018.
"La domanda su base annua per il trasporto aereo è risalita in territorio positivo a marzo con una crescita dello 0,1%. Dopo quattro mesi consecutivi di contrazione, si tratta di un dato incoraggiante - ha dichiarato Alexandre de Juniac, Direttore Generale e Ceo Iata -. Ma i venti contrari derivanti dall'indebolimento del commercio globale, le crescenti tensioni commerciali e il calo degli ordinativi non sono superati”.
Tutte le regioni hanno registrato una crescita della domanda su base annua nel mese di marzo, ad eccezione dell'Asia-Pacifico, alle prese con una contrazione del 3,4% rispetto al 2018. Si tratta di un miglioramento significativo rispetto al calo del 12% registrato lo scorso mese. Le condizioni di produzione più deboli per gli esportatori nella regione, le continue tensioni commerciali e il rallentamento dell'economia cinese hanno avuto un impatto sul mercato. La capacità è diminuita dell'1,%. In Nord America la crescita dei volumi cargo è stata dello 0,4%. Il recente allentamento della crescita è in parte dovuto al rallentamento dell'attività economica interna statunitense nella parte finale del 2018 e alla diminuzione dei volumi degli scambi globali. Nonostante ciò, stanno aumentando nuovi ordini di esportazione che sosterranno la crescita del trasporto aereo. La capacità è aumentata del 2,6% nell'ultimo anno. Le compagnie europee hanno registrato un aumento del 3,6%. Date le condizioni di produzione più deboli per gli esportatori in Germania e l'incertezza rispetto alla Brexit, la performance di marzo rappresenta un risultato positivo. Capacità aumentata del 6,4% anno su anno. I volumi di merci movimentati dalle compagnie aeree mediorientali sono cresciuti dell'1,3%. La capacità è aumentata del 3,8%. In questo caso si definisce una chiara tendenza al ribasso della domanda internazionale destagionalizzata di merci per via aerea con l'indebolimento dei volumi di trasporto aereo da/verso il Nord America e verso/da parte dell'Asia-Pacifico contribuendo a una performance più morbida. Le compagnie aeree dell'America Latina hanno registrato un aumento dei volumi merci movimentati del 3,6% e la capacità è aumentata del 16,9%. L'emergere dell'economia brasiliana dalla recessione sta sostenendo una ripresa della domanda di trasporto aereo. Tuttavia, le incertezze economiche e politiche in corso in varie parti della regione continuano a presentare sfide per l'industria. I vettori africani hanno registrato la crescita più rapida di qualsiasi regione nel marzo 2019, +6% rispetto a marzo 2018. La capacità è cresciuta del 15,2% anno su anno.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Aeroporto di Palermo: 4,6 milioni di passeggeri nel 2021

Nel 2021 appena concluso sono stati 4,6 milioni i passeggeri transitati all’aeroporto di Palermo. Un bilancio ancora con segno negativo, dunque, (-34,85% passeggeri rispetto al 2019, quando i...

Parte Smart Train il progetto di Polo Mercitalia che applica la tecnologia digitale al trasporto combinato

Testare l'utilizzo di sensori innovativi e tecnologie di comunicazione nel trasporto combinato. A questo punta Smart Train, il progetto pilota lanciato da Mercitalia Intermodal e TX...

A Expo Dubai 2020 il contributo di Tper al processo di decarbonizzazione dei trasporti

La transizione ecologica è al centro di Expo Dubai 2020. Dal Padiglione Italia, Global Compact Network Italia delle Nazione Unite ha presentato ufficialmente il suo Position Paper su...

Anfia: chiusura d’anno positiva per il mercato degli autocarri e degli autobus

Dopo le flessioni di ottobre e novembre il mercato degli autocarri chiude l’anno con segno positivo, registrando a dicembre una crescita a doppia cifra. Nell'ultimo mese del 2021 Anfia...

Logistica: CHEP certificata Top Employer 2022 per aver assicurato il benessere dei propri collaboratori

Il programma del Top Employers Institute (TEI) certifica le aziende sulla base dei risultati raggiunti attraverso un'indagine sulle migliori pratiche HR e attribuisce quindi un riconoscimento alle...

Nuova batteria per il Master Z.E. di Renault Trucks: fino a 200 km di autonomia

Master Z.E., il furgone 100% elettrico di Renault Trucks, migliora ulteriormente le proprie performance di utilizzo grazie alle nuove batterie da 52 kWh, che portano l'autonomia effettiva del veicolo...

Caro-carburanti rischia di causare il fermo di migliaia di veicoli: Cna Fita chiede riduzione delle imposte

"Il caro-energia impatta in modo pesante sull'autotrasporto merci ed è necessario ridurre le imposte sul carburante per scongiurare il fermo di migliaia di veicoli a causa dei costi...

Bari: nuovo volo per Belgrado da giugno

Dal prossimo mese di giugno la compagnia aerea Air Serbia opererà un volo di linea tra Bari e Belgrado. Il collegamento, che si articolerà su tre frequenze settimanali, ogni...