Iata: air cargo cresce del 3,5% nel 2018

CONDIVIDI

mercoledì 6 febbraio 2019

E’ cresciuta del 3,5% nel 2018 la domanda di trasporto cargo aereo, misurata in FTK (freight tonne kilometers). Lo rende noto la Iata, l’associazione internazionale del trasporto aereo, specificando che si tratta di un risultati ben al di sotto dell’incremento del 9,7% registrato nel 2017. La capacità, misurata in AFTK (Available freigt tonne kilometers) è aumentata invece del 5,4% superando quindi l’incremento annuale della domanda; questo ha esercitato una pressione al ribasso sul load factor. Se si considera il solo mese di dicembre, la domanda è diminuita dello 0,5%, la peggior performance da marzo 2016. “La domanda di cargo aereo ha perso slancio verso la fine del 2018 a seguito dell’indebolimento del commercio globale, del crollo della fiducia dei consumatori e a causa della situazione geopolitica – ha sottolineato Alexandre de Juniac, direttore generale e ceo della Iata -. Tuttavia la domanda è cresciuta del 3,5% rispetto al 2017 e siamo cautamente ottimisti sul fatto che nel 2019 crescerà del 3,7%. Tuttavia per il persistere di tensioni commerciali e azioni protezionistiche da parte di alcuni governi vi è un significativo rischio al ribasso. Mantenere le frontiere aperte alle persone e al commercio è fondamentale”.
Analizzando la situazione delle varie regioni, i vettori dell’Asia Pacifico hanno riportato il risultato peggiore a dicembre, con un calo del 4,5%. Nell’intero anno, invece, la domanda è salita solo dell’1,7%. Al contrario, le compagnie del Nord America ha dicembre hanno realizzato la crescita migliore per il settimo mese consecutivo con un incremento del 2,9%. Nell’intero anno l’aumento è stato miglioramento invece del 6,8%. Bene anche l’Europa che ha segnato un +1,9% a dicembre e del 3,2% per l’intero anno. In calo invece il Medio Oriente, che a dicembre ha riportato solo un +0,1% mentre per l’intero anno ha registrato un perdita del 4,5%. L’America Latina e l’Africa, infine, hanno riportato rispettivamente per il 2018 un miglioramento del 5,8% e una diminuzione dell’1,3%.

 

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Aeroporto di Palermo: 4,6 milioni di passeggeri nel 2021

Nel 2021 appena concluso sono stati 4,6 milioni i passeggeri transitati all’aeroporto di Palermo. Un bilancio ancora con segno negativo, dunque, (-34,85% passeggeri rispetto al 2019, quando i...

Parte Smart Train il progetto di Polo Mercitalia che applica la tecnologia digitale al trasporto combinato

Testare l'utilizzo di sensori innovativi e tecnologie di comunicazione nel trasporto combinato. A questo punta Smart Train, il progetto pilota lanciato da Mercitalia Intermodal e TX...

A Expo Dubai 2020 il contributo di Tper al processo di decarbonizzazione dei trasporti

La transizione ecologica è al centro di Expo Dubai 2020. Dal Padiglione Italia, Global Compact Network Italia delle Nazione Unite ha presentato ufficialmente il suo Position Paper su...

Anfia: chiusura d’anno positiva per il mercato degli autocarri e degli autobus

Dopo le flessioni di ottobre e novembre il mercato degli autocarri chiude l’anno con segno positivo, registrando a dicembre una crescita a doppia cifra. Nell'ultimo mese del 2021 Anfia...

Logistica: CHEP certificata Top Employer 2022 per aver assicurato il benessere dei propri collaboratori

Il programma del Top Employers Institute (TEI) certifica le aziende sulla base dei risultati raggiunti attraverso un'indagine sulle migliori pratiche HR e attribuisce quindi un riconoscimento alle...

Nuova batteria per il Master Z.E. di Renault Trucks: fino a 200 km di autonomia

Master Z.E., il furgone 100% elettrico di Renault Trucks, migliora ulteriormente le proprie performance di utilizzo grazie alle nuove batterie da 52 kWh, che portano l'autonomia effettiva del veicolo...

Caro-carburanti rischia di causare il fermo di migliaia di veicoli: Cna Fita chiede riduzione delle imposte

"Il caro-energia impatta in modo pesante sull'autotrasporto merci ed è necessario ridurre le imposte sul carburante per scongiurare il fermo di migliaia di veicoli a causa dei costi...

Bari: nuovo volo per Belgrado da giugno

Dal prossimo mese di giugno la compagnia aerea Air Serbia opererà un volo di linea tra Bari e Belgrado. Il collegamento, che si articolerà su tre frequenze settimanali, ogni...