Aeroporti: il piano del Mims per creare o potenziare i collegamenti ferroviari

CONDIVIDI

venerdì 3 giugno 2022

Intervenendo nel corso della presentazione dell’indagine di Assaeroporti “La percezione del trasporto aereo e del sistema aeroportuale in Italia”, il ministro delle Infratrutture e della Mobilità sostenibili, Enrico Giovannini ha comunicato che entro il 2031 saranno realizzati o potenziati i collegamenti di ultimo miglio ferroviario con gli aeroporti italiani.

Lo sviluppo dei collegamenti ferroviari verso gli aeroporti avrà ripercussioni positive sia dal punto di vista ambientale che di efficientamento della mobilità per cittadini e turisti.
Di seguito vediamo nel dettaglio gli aeroporti interessati e la tipologia di interventi previsti.

 

Potenziamento dei collegamenti

Aeroporto di Fiumicino
Un nuovo investimento da 300 milioni di euro consentirà una gestione migliore del traffico ferroviario, aumentando la capacità di trasporto del servizio Leonardo Express. Saranno realizzati due nuovi binari all’esterno della stazione, sarà prolungato di circa 40 metri il binario lato Ovest, saranno realizzate due bretelle di collegamento (bivio Maccarese e bivio Ponte Galeria) per la creazione di un nuovo itinerario, nonché il quadruplicamento della linea tra Ponte Galeria e Fiumicino. Previsti inoltre interventi puntuali sulla linea tra Roma Ostiense e Fiumicino.
Nell’ambito del progetto relativo alla seconda fase del potenziamento tecnologico del nodo di Roma è stata avviata la progettazione degli interventi per completare il rinnovo della linea tra Roma Ostiense e Fiumicino Aeroporto.

Aeroporto di Malpensa
Il servizio ferroviario Malpensa Express collega le stazioni di Milano Bovisa, Milano Cadorna, Milano Porta Garibaldi, Milano Centrale, direttamente con i Terminal 1 e 2 di Malpensa Aeroporto. Il progetto prevede il collegamento con l’Infrastruttura Ferroviaria Nazionale, direttamente con la linea AV Milano-Torino, sfruttando l’attuale linea gestita da Ferrovie Nord Milano e due nuove interconnessioni, lato Torino e lato Milano.

Aeroporto di Bari
Nell’ambito del Piano Regolatore Generale (PRG) di Bari Centrale sono previsti interventi per l’interoperabilità della rete RFI con quella regionale, gestita da Ferrovie Bari Nord, così da migliorare i collegamenti con l’aeroporto. L’attivazione della prima fase è prevista entro il 2023.

Aeroporto di Catania Fontanarossa
A marzo 2021 è stata inaugurata la fermata di Catania Aeroporto – Fontanarossa, in posizione baricentrica nell’asse ferroviario Messina-Catania-Palermo e per il nodo di Catania. L’investimento economico è stato di 6,5 milioni di euro. Nell’ambito del medesimo progetto, è prevista in seconda fase, nel contesto dell’interramento della linea ferroviaria per il prolungamento della pista aeroporto di Catania, la trasformazione della fermata in stazione, per un valore di 8,5 milioni di euro. La fermata intercetta i collegamenti Palermo-Catania, Messina-Catania-Siracusa, Catania-Caltagirone e Catania-Caltanissetta, rappresentando un notevole valore aggiunto per le persone che scelgono l’aeroporto internazionale Vincenzo Bellini.

 

Nuovi collegamenti in corso di realizzazione

Aeroporto di Bergamo
Si prevede l’attivazione entro il 2026 del nuovo collegamento ferroviario a doppio binario con la stazione di Bergamo, che consentirà di allacciare direttamente l’aeroporto alla rete ferroviaria nazionale. Alla conclusione del progetto - per un investimento di 170 milioni di euro - l’aeroporto di Orio al Serio potrà essere collegato direttamente con Milano, con percorrenza media inferiore a 60 minuti, mentre sarà possibile raggiungere l’aeroporto da Bergamo in dieci minuti. Il nuovo collegamento ha un’estesa complessiva di circa cinque chilometri.

Aeroporto di Venezia
L'intervento, attualmente finanziato per 425 milioni di euro (su 590 milioni di investimento previsto), consentirà di realizzare un’interconnessione di circa otto chilometri lungo la linea Venezia- Mestre-Trieste. In ambito aeroportuale verrà realizzata una stazione interrata che assicurerà l’accesso non solo ai treni regionali ma anche ai treni viaggiatori più lunghi. Il termine dei lavori è previsto entro il 2025.

Aeroporto di Genova
Sulla linea Genova Voltri-Genova Sampierdarena saranno realizzate le fermate Erzelli/Aeroporto e Cornigliano Est, quest’ultima in sostituzione della fermata già esistente. Sono previsti anche interventi di riqualificazione nella stazione ferroviaria di Sestri Ponente e la rivisitazione del piano regolatore ferroviario. L’intervento sarà attivato per fasi a partire dal 2024. A lavori ultimati, l’aeroporto di Genova e la rete ferroviaria ligure saranno collegati mediante cabinovia da Erzelli. Il progetto, del valore complessivo di 70 milioni di euro, è interamente finanziato.

Aeroporto di Brindisi
All’interno del portafoglio investimenti di RFI è prevista la realizzazione del collegamento ferroviario con l’aeroporto di Brindisi. Il progetto ha un costo complessivo di 112 milioni di euro interamente finanziati, dei quali 52 milioni di euro da fondi del PNRR. È stato presentato un progetto che consente di potenziare i servizi ferroviari da tutte le principali località pugliesi. È prevista la realizzazione di una nuova stazione a servizio dell’aeroporto. Si prevede di completare il nuovo collegamento entro il 2026.

Aeroporto di Salerno
Il tracciato in progetto ha inizio dalla stazione di Arechi, punto terminale dell’attuale tratto in esercizio della metropolitana di Salerno, e termina nei pressi dell’aeroporto di Salerno Costa D’Amalfi. Nell’ambito del progetto è inoltre prevista la realizzazione di tre nuove località di servizio, compresa la futura stazione a servizio dell’aeroporto. L’intervento consentirà l’accesso ai servizi ferroviari per l’area compresa tra lo Stadio Arechi di Salerno e Pontecagnano Aeroporto e favorirà l’interscambio tra le linee Salerno Arechi-Pontecagnano Aeroporto e Salerno-Battipaglia nelle stazioni di Pontecagnano e la futura stazione a servizio dell’Aeroporto.

Aeroporto di Trapani
L’aeroporto di Trapani Birgi è interessato dal progetto di collegamento tra la stazione aeroportuale e la linea ferroviaria Trapani-Marsala, per promuovere l’intermodalità. La configurazione del collegamento e il tipo di sistema di trasporto saranno individuati sulla base di criteri di economicità ed efficienza, anche sulla base dei volumi aeroportuali attesi in un orizzonte temporale di medio periodo. L’intervento risulta integralmente finanziato, per un valore di 40 milioni di euro, con risorse a valere su fondi PNRR.

Aeroporto di Olbia
L’intervento consiste nella realizzazione da parte di RFI di un nuovo tratto di linea per il collegamento tra l’infrastruttura ferroviaria nazionale e l’aeroporto di Olbia. L’intervento risulta integralmente finanziato per un valore di 170 milioni di euro con risorse a valere su fondi PNRR, oltre 13 milioni finanziati con anticipazione del Fondo Sviluppo e Coesione 2021-2027.

Aeroporto di Alghero
Nell’ambito dei fondi del Piano Nazionale Complementare sono stanziati 140 milioni di euro per il collegamento dall’aeroporto di Alghero al centro della città, con la realizzazione di un impianto di produzione di idrogeno e finanziamento del materiale rotabile per la linea Sassari-Alghero. Il soggetto attuatore è Arst (Azienda Regionale Sarda Trasporti).

 

Interventi in fase di progettazione

Aeroporto di Pescara
Nell’ambito del progetto di potenziamento del collegamento ferroviario Pescara-Roma è prevista la realizzazione di una nuova fermata a servizio dell’aeroporto. L’orizzonte di attivazione per l’intervento è fissato oltre il 2026.

Aeroporto di Bolzano
Prevista la realizzazione da parte di RFI sulla linea Verona-Brennero in località San Giacomo di una nuova fermata a servizio dell’Aeroporto di Bolzano. È stata completata la progettazione e sono in corso le necessarie verifiche. Parallelamente è in corso di sottoscrizione un Protocollo d’Intesa per regolare la fase di attuazione e il finanziamento partecipato dalla Provincia.

Aeroporto di Verona
È in procinto di sottoscrizione tra RFI e Regione del Veneto un Protocollo d’Intesa per lo sviluppo di una proposta di collegamento ferroviario con l'Aeroporto Catullo di Verona. RFI si impegnerà ad approfondire le possibili alternative di collegamento alla rete ferroviaria nazionale dell’Aeroporto di Verona, nell’ambito del più ampio contesto di mobilità che riguarda sia la città di Verona che la sponda orientale del Lago di Garda.

Aeroporto di Brescia Montichiari
Nell’ambito degli investimenti sulla linea AV-AC Milano-Verona-Padova è in fase di studio il collegamento con l’aeroporto di Montichiari da realizzare ponendo attenzione alle sinergie con l’aeroporto Orio al Serio di Bergamo.

Aeroporto di Perugia
Nell’ambito del progetto “Potenziamento della linea Foligno-Terontola” è prevista la realizzazione di nuova località a servizio dell’aeroporto di Perugia. L’ubicazione della nuova località di servizio verrà condivisa nell’ambito del protocollo di intesa tra Mims, Rfi e Regione Umbria in via di definizione.

Aeroporto di Lamezia Terme
L'intervento consiste nella realizzazione di un nuovo collegamento ferroviario tra la stazione di Lamezia Terme Centrale, sulla linea Salerno-Reggio Calabria, e l'aeroporto di Lamezia Terme mediante un nuovo tratto di linea per i treni provenienti da Reggio Calabria e diretti verso l’aeroporto e un altro ramo ferroviario dalla stazione di Lamezia Terme per i treni provenienti da Catanzaro e da Paola. Prevista inoltre la realizzazione di una stazione di testa presso l'aeroporto, in base al nuovo Piano di Sviluppo Aeroportuale.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Volvo Trucks: veicoli per la distribuzione nelle città più guidabili ed efficienti

I modelli Volvo FL e FE,  dedicati alla distribuzione nelle città e nelle aree urbane, sono stati aggiornati con nuove trasmissioni in grado di offrire una maggiore efficienza e una guida...

La figura della logistica entra per la prima volta nel Codice civile

Per la prima volta nella storia della Repubblica viene introdotta la figura della logistica all’interno del Codice civile. La Camera ha approvato in via definitiva il D.L 36/2022 sul PNRR (A.C....

Dalla Torino-Lione al Brennero: in arrivo fondi dall'Ue per 11 progetti italiani

Undici progetti italiani rientrano tra i 135 progetti di infrastrutture di trasporto che riceveranno fondi Ue. Tra questi quello relativo alla galleria di base Lione-Torino, con 10.713.000 euro a...

Il nuovo Scania Touring in anteprima a IBE 2022

All’edizione 2022 di IBE Intermobility and Bus Expo, in programma dal 12 al 14 ottobre alla Fiera di Rimini, sarà presente anche Scania. In un’area dedicata l’azienda...

Intermodalità e flessibilità: le strategie della logistica per affrontare la crisi internazionale

Covid, aumento del costo dei noli, difficoltà di approvvigionamento, guerra in Ucraina: negli ultimi due anni il settore trasporti e logistica ha dovuto fronteggiare difficoltà...

Digitalizzazione dei trasporti: smeup investe in Cargoful

smeup, azienda del settore informatico, ha deciso di investire in Cargoful con un aumento di capitale di 250mila euro guidato da S2Capital. Le nuove risorse supporteranno Cargoful nel consolidamento...

Fit for 55, Cingolani: una sfida enorme ma oltre all’elettrico puntare sui biocarburanti

Il Consiglio Europeo ha adottato l’orientamento generale su punti importanti del pacchetto Fit For 55, che permetterà all'Ue di ridurre le emissioni nette di gas serra di almeno il 55%...

Boeing pubblica il Report sulla sostenibilità 2022

Fornire aerei commerciali in grado di volare con combustibili sostenibili al 100% entro il 2030; sostenere il settore dell’aviazione commerciale per raggiungere emissioni nette di CO2 pari a...