Aci World: impatto della pandemia sull'aviazione persiste, ma emergono segnali di ripresa

CONDIVIDI

lunedì 29 marzo 2021

Nonostante l'emergere di alcuni segnali positivi di ripresa, l'impatto della crisi causata dal Covid-19 sui ricavi aeroportuali sarà ancora profondamente sentito nel 2021. Questo in sintesi quanto emerge dall’ultima analisi rilasciata da Aci World nell' “Advisory Bulletin: The impact of Covid-19 on the airport business and path to recovery”. Il Consiglio internazionale degli aeroporti prevede che saranno 4,7 miliardi in meno i passeggeri entro la fine del 2021, con un calo di traffico globale del 47,5%. Si stima che questa riduzione dei viaggiatori equivalga a una perdita di entrate di oltre 94 miliardi di dollari, dimezzando le aspettative rispetto alla previsione di base.

Per quanto inizino a emergere prospettive di una ripresa nel corso dell’anno, Aci World stima che diverse regioni del mondo si riprenderanno a ritmi diversi. A livello di Paese, i mercati con un traffico nazionale significativo dovrebbero riprendersi ai livelli pre-Covid nel 2023, mentre è improbabile che i mercati con una quota significativa di traffico internazionale tornino ai livelli del 2019 fino al 2024 o addirittura, in alcuni casi, al 2025. Davanti a questa prospettiva, nell’ottica di supportare e agevolare la ripresa, Aci World ritiene necessario istituire un quadro interoperabile di scambio dei dati sanitari per facilitare la riapertura sicura delle frontiere e i viaggi transfrontalieri. L’associazione ribadisce il proprio supporto a qualsiasi sistema che consenta di condividere i dati di test e vaccinazioni in modo coerente, efficace e in modo da proteggere i dati personali di coloro che li utilizzano.

"Il mondo si sta imbarcando nella più grande campagna di vaccinazione della storia, e vediamo indicazioni positive nei Paesi con alti tassi di vaccinazione e Aci World ha percepito un'escalation di questi segnali e prospettive incoraggianti di ripresa con un'impennata dei viaggi nella seconda metà del 2021 – ha dichiarato Luis Felipe de Oliveira, Direttore Generale Aci World –. Nonostante ciò, la pandemia rimane una crisi esistenziale per gli aeroporti, le compagnie aeree e i loro partner commerciali e abbiamo bisogno di sostegno e decisioni politiche ragionevoli da parte dei governi per garantire che l'aviazione possa alimentare la ripresa economica globale.

Per quanto riguarda l'impatto economico, a seguito di restrizioni di viaggio non coordinate combinate con piccoli mercati interni, si prevede che l'Europa rimarrà la regione più colpita in termini assoluti con una diminuzione stimata dei ricavi di oltre 37,5 miliardi di dollari per l'intero anno 2021 rispetto al 2019. In termini relativi, si prevede che il Medio Oriente e l'Europa subiranno i maggiori colpi con cali rispettivamente del58,9% e 58,1%. L'Asia-Pacifico è la regione con l'impatto relativamente minore, si prevede comunque un calo molto significativo del 40,3%.

“Ci auguriamo – ha concluso de Oliveira – che un aumento della fiducia nei viaggi aerei fornito dalla vaccinazione e dalle misure di sicurezza comporti un aumento del numero di persone che viaggiano al di fuori dei loro Paesi già a partire dalla primavera, per aumentare in modo significativo entro la metà dell'anno. Il recupero dell'aviazione non decollerà, tuttavia, senza un approccio coordinato e coerente a livello globale alla vaccinazione e ai test, unito a metodi sicuri e interoperabili per condividere i test e le informazioni sulla vaccinazione".

 

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Donne STRAordinarie, una campagna per l’autotrasporto

Il mondo dei trucks e l'universo femminile si uniscono nella nuova campagna Ford, lanciata per celebrare la Giornata Internazionale della Donna – Donne STRAordinarie. La campagna a cura di We...

Ripartiti lavori sul Position Paper Cargo Aereo con il MIMS

Con la supervisione del direttore generale per gli Aeroporti e il Trasporto aereo del MIMS, Costantino Fiorillo, sono ripartiti i lavori sul Position Paper Cargo Aereo, documento frutto di un dialogo...

Volvo Trucks FM ottiene il Red Dot Award 2021 per il design e la qualità

Il conducente è al centro delle strategie Volvo Trucks. Lo dimostra il recente riconoscimento Red Dot Award 2021 assegnato al nuovo modello Volvo FM, per la categoria Product Design...

Moto: perché l'elettrificazione delle due ruote va più a rilento?

Si parla sempre di digitalizzazione e di elettrificazione dell’auto, ma ovviamente anche le due ruote stanno seguendo la stessa tendenza. La differenza sostanziale è che pare si vada a...

Carburanti alternativi: Porto Marghera diventa hub per l'idrogeno verde

L’idrogeno è stato più volte definito il carburante del futuro. Secondo gli esperti di settore si tratta di un’alimentazione altamente sostenibile che potrebbe muovere con...

Autotrasporto verso la protesta: Fai Conftrasporto chiede un confronto con il Governo

L'autotrasporto pronto a proclamare lo stato di agitazione. Il comparto ha espresso malcontento nel corso dell'assemblea generale odierna indetta dalla Federazione degli Autotrasportatori Italiani...

Gnv: a metà maggio 2021 entra in flotta la nuova nave Aries

I collegamenti commerciali tra Napoli e Palermo si arricchiscono con l'arrivo della nuova nave Gnv Aries, che entrerà in flotta a metà maggio 2021. La nave, che opererà le linee...

Meccanismo per collegare l'Europa: via libera dalle commissioni Ue all'accordo provvisiorio

Modernizzare le infrastrutture di trasporto o promuovere i collegamenti transfrontalieri in Europa. Ecco l'obiettivo del “Meccanismo per collegare l'Europa” (MCE) frutto dell'accordo...