Le autostrade più affollate d’Europa? Quelle italiane

mercoledì 11 novembre 2009 14:46:24
Per ogni chilometro di autostrada in Italia alla fine del 2007 circolavano 6.128 autoveicoli. Un dato doppio rispetto a quello di altri paesi europei come Francia e Germania, e addirittura triplo rrispetto alla Spagna. Lo rivela uno studio dell’Osservatorio Autopromotec.

La densità degli autoveicoli in rapporto alla rete autostradale del nostro Paese, evidenzia il rapporto dell’osservatorio, è superiore di ben tre volte a quella della Spagna (2.165 autoveicoli per ogni chilometro di autostrada) e di due volte a quella della Francia (3.351) e della Germania (3.477). Tra i paesi europei a maggior tasso di motorizzazione, solo il Regno Unito fa registrare un rapporto tra autoveicoli circolanti nel paese e i chilometri di autostrade (9.315 autoveicoli per km di autostrada) superiore a quello italiano.

“Nel Regno Unito, però”, commenta Autopromotec, “gran parte del trasporto merci non si svolge sulla rete autostradale, ma si serve delle reti ferroviarie e fluviali, al contrario dell’Italia dove la modalità di gran lunga prevalente di trasporto (83% del totale) è quella su gomma, con il 50% del traffico merci su strada che si svolge proprio sulla rete autostradale nazionale”.   

Il deficit infrastrutturale autostradale italiano rispetto alle maggiori nazioni europee emerge anche in rapporto alla densità della popolazione. Secondo l’analisi, infatti, in Italia sono 111 i chilometri di autostrada per milione di abitanti, contro i 282 chilometri della Spagna, i 174 della Francia ed i 154 chilometri per milione di abitanti della Germania. 

“La rete autostradale italiana”, spiega l’osservatorio, “che negli anni settanta era tra le più moderne e sviluppate d’Europa, da tempo mostra evidenti limiti dovuti alla carenza di investimenti. Spagna, Francia e Germania già nel corso degli anni novanta hanno recuperato il ritardo infrastrutturale nei confronti del nostro Paese e, continuando ad investire nello sviluppo delle proprie autostrade, l’hanno poi ampiamente superato”.
© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi gli altri articoli della categoria: Infrastrutture
Bookmark and Share
Ultime Notizie
Notizie più lette